Ferpi > News > È uscito il nuovo numero del Magazine FERPI

È uscito il nuovo numero del Magazine FERPI

11/06/2009

Le analisi di alcuni tra i più autorevoli esperti e professionisti italiani per fare il punto sul non profit nel nostro Paese. Dedicato alle novità delle organizzazioni sociali, il magazine è ricco di tanti altri approfondimenti: un’esclusiva intervista a Ferruccio de Bortoli sul rapporto giornalisti-relatori pubblici, scenari e prospettive della professione e dell’Associazione, notizie dall’estero e dal mondo dei media… Da non perdere!

“Le relazioni pubbliche sono cambiate e cambieranno ancora, magari nella forma più che nella sostanza. Quello che non cambierà mai, e anzi è sempre più istituzionalizzato, è il loro ruolo. Sono uno strumento di governance sempre più indispensabile che, per come si sta sviluppando la società, si candidano a diventare la professione più bella del mondo (ma forse lo sono sempre state) spodestando i giornalisti”.


Apre così l’editoriale di questo nuovo numero del Magazine FERPI, ricco di opinioni e commenti di alcuni tra i più autorevoli professionisti italiani ed esperti che hanno analizzato lo scenario attuale, indicando alcuni aspetti innovativi che interessano vari settori della professione: dal non profit, alle media relation, dall’etica e l’aggiornamento professionale alla comunicazione sociale.


Interventi ed interviste che si alternano e che fanno luce sulla situazione del non profit in Italia: per la prima volta nel nostro Paese un gruppo di associazioni si è riunito per individuare una metodologia per monitorare e rendicontare l’efficienza e l’efficacia istituzionale delle proprie attività attraverso criteri comuni, condivisi e confrontabili.


Per cercare di comprendere quali siano le reali potenzialità della comunicazione per le organizzazioni non governative si alternano nel Primo piano del Magazine gli interventi del prof. Zamagni che spiega come sia fondamentale per le organizzazioni sociali dotarsi di bilanci più trasparenti e “accountable” grazie all’adozione di criteri di efficienza ed efficacia.


Dello stesso parere anche Giangi Milesi, Presidente Cesvi e delegato Ferpi al non profit, che nel suo intervento afferma: “Il tavolo di confronto sarà uno stimolo per tutto il non profit italiano a riconoscere il valore della competizione per uscire dall’autoreferenzialità, praticare forme di coo-petition, dare vita a coalizioni e lobby che superino i limiti delle attuali rappresentanze del settore, rendere il non profit un po’ più incisivo in Italia.”


E ancora i suggerimenti di Antonella Moretti, Ceo di Aism, una delle più autorevoli esperte italiane di non profit, secondo cui la scelta di adottare criteri di efficacia ed efficienza condivisi ha l’obiettivo di costruire governance forti per le organizzazioni non profit.


La sezione dedicata ai media propone, invece, un’esclusiva intervista a Ferruccio De Bortoli, neo-direttore del Corriere della Sera. A lui che è uno dei più autorevoli interlocutori dei relatori pubblici, sono state rivolte alcune domande sul rapporto tra giornalisti e comunicatori e sullo scenario
futuro dell’informazione.


A seguire un’ampia sezione dedicata alla FERPI in cui vengono delineati scenari e prospettive della professione e dell’Associazione: un bilancio del primo mandato di Gianluca Comin che presenta anche le idee programmatiche per il nuovo biennio; le riflessioni di E. Invernizzi, responsabile della Consulta Education Ferpi, per scoprire il ruolo che l’Università ha svolto e sta svolgendo per formare i giovani che aspirano a fare i professionisti di relazioni pubbliche/comunicazione; un intervento di Attilio Consonni sull’etica, pilastro fondamentale della governance in un’Associazione come Ferpi.


Nel magazine vengono presentate, inoltre, le linee guida della Commissione di Aggiornamento e Specializzazione professionale di Ferpi (Casp) e un’intervista a Roberto Antonucci, Presidente Commissione Ammissione e Verifica.
Spazio, poi, ad un articolo frutto di un lavoro collaborativo di alcuni soci Ferpi, secondo cui la nuova centralità assunta dalle relazioni pubbliche nella governance delle organizzazioni complesse richiede un ruolo forte dell’Associazione che, però, comporta un nuovo modello organizzativo.


Continua, inoltre, la rubrica sulla storia dell’Associazione mentre per la rubrica ‘Sociale’ Rossella Sobrero parla di Sostenibilità “tema del nostro tempo” e delle nuove esigenze del consumatore.



Scarica il nuovo numero del Magazine FERPI

COMMENTI

Eventi