Ferpi > News > Energia Spiegata

Energia Spiegata

18/11/2008

Una nuova e urgente missione per i comunicatori. Raccontare l’energia per renderla amica, perché il tempo scorre e le necessità energetiche si fanno sempre più serie, o meglio “drammatiche”. www.energiaspiegata.it

di Mariella Governo


“Non so se è vero che il nucleare fa male, ma visto che – come ha detto Beppe Grillo – potrebbe danneggiarmi, io dico NO.” Così vanno più o meno le cose nel nostro Paese, a rischio di stallo sui temi cruciali della nostra sopravvivenza. Contro questa visione aprioristica, per fare informazione in modo laico e scientifico su presente e futuro dell’energia in Italia, è nato da poco il sito www.energiaspiegata.it


La sindrome Nimby (not in my backyard) è infatti sempre in agguato ed è necessario informare ma soprattutto comunicare. E l’ennesimo sondaggio sul tema lo conferma.


“E’ indispensabile creare una nuova cultura dell’energia in Italia – dice Emilia Blanchetti, ideatrice del sito e insieme ad Alessandro Beulke meritevoli di avere portato in Italia l’attenzione sulla sindrome Nimby – E questo spazio di confronto vuole diventare un punto di riferimento aperto a tutti, per contribuire a fare informazione in questo settore con più calma, senza isteria, con uno sguardo laico e aperto sui temi che infiammano l’opinione pubblica. Una sorta di illuminismo dell’informazione, che aiuti a esorcizzare le paure del terzo millennio”.


Energiaspiegata.it nasce per comunicare on-line la prima edizione del Festival dell’Energia di Lecce e viene realizzato a cura dell’associazione no profit Aris, Agenzia di Ricerche Informazione e Società. Dalla sua fondazione ad oggi, Aris ha promosso numerose iniziative di informazione sulle tematiche legate al mondo dell’energia: dal Festival di Lecce ai convegni sul fenomeno Nimby. Di questa vocazione il sito energiaspiegata.it non è che l’ennesimo esempio.


Alcuni tra i più stimati scienziati, climatologi, economisti e giornalisti italiani, hanno scelto di aderire al progetto, sposandone la filosofia di fondo. Tra questi: Cecilia Bergamasco, giornalista scientifica, Bruno Carli, Direttore Centro Ricerche Head of the Earth Observation del CNR, Alessandro Clerici, Presidente Fast, Cristina Corazza, Responsabile comunicazione e stampa AEEG, Stefano Da Empoli, Presidente I-com, Tommaso Franci, Consulente REF, Diego Gavagnin, Direttore Editoriale QE, Francesco Gnesotto, Direttore Consorzio RFX, Domenico Laforgia, Rettore Università del Salento, Angelo Moreno, ricercatore ENEA, Lorenzo Pinna, giornalista e autore televisivo, Pippo Ranci, docente Istituto Universitario Europeo Firenze, Paolo Saraceno, Dirigente di ricerca INAF, Carlo Stagnaro, Direttore Energia e Ambiente dell’Istituto Bruno Leoni, Davide Tabarelli, Presidente e fondatore di Nomisma Energia, Andrea Vico, giornalista e divulgatore scientifico.


Per sottolineare quanto è caldo il tema di comunicare e spiegare l’energia, il Corriere della Sera vi ha dedicato un bel dossier, sabato 15 novembre, dove, tra gli altri interventi, Giovanni Caprara parlando delle centrali nucleari di quarta generazione, ha affermato in modo perentorio: “mentre si continua a parlare, il tempo scorre e le necessità energetiche si fanno sempre più serie, o meglio, drammatiche.”


www.energiaspiegata.it

COMMENTI

Eventi