/media/post/ftagb8g/timthumb-644x512.jpg
Ferpi > News > Expo: il melting pot, l’eredità di Milano

Expo: il melting pot, l’eredità di Milano

03/12/2015

“L’Italia è tornata un paese su cui investire, proprio per questo è importante credere che i grandi eventi possano unire e creare un ecosistema di collaborazione e conoscenza. Abbiamo messo alla prova con successo il modello Milano, ora possiamo lavorare per migliorarlo”. Lo ha sostenuto Patrizia Rutigliano, in apertura del convegno organizzato da Ferpi lo scorso 1 dicembre a Milano e dedicato al tema dei grandi eventi.

È stato l’Urban Center della Galleria Vittorio Emanuele ad ospitare lo scorso 1 dicembre, il primo confronto tra aziende partner e sponsor di Expo 2015 sui risultati in termini di comunicazione e marketing.

"Nella Milano post Esposizione universale si è verificato un sorpasso molto interessante: – afferma Franco D’Alfonso, Assessore al Turismo e Commercio -  la Cultura batte il business con 2 milioni e 678mila visitatori internazionali che vengono nella nostra città per eventi, mostre e spettacoli, contro 2 milioni 196 mila frequentatori di fiere e congressi. Inoltre, 9 stranieri su 10 sono soddisfatti del soggiorno milanese e il 92% dei turisti stranieri a Milano consiglia un soggiorno nel capoluogo lombardo ad amici e parenti. E’ questa la fotografia del cambio di vocazione del turismo milanese, secondo cui il capoluogo lombardo si afferma come luogo della cultura e del divertimento senza rinnegare la tradizionale identità di città snodo degli affari.  L’auspicio naturalmente è consolidare questo trend positivo nella consapevolezza che Milano ha ancora enormi potenzialità di crescita ed è attrattiva per il mondo intero. Concludendo, Milano dovrà continuare a promuoversi nel mondo e a far crescere la propria reputazione confermandosi  sempre come ‘APlaceToBE’".

Un’importante momento di condivisione di esperienze, dove si è rivissuto il clima positivo e stimolante che la manifestazione universale ha generato. La visione dei percorsi di vita degli agricoltori dalle parole di Sara Durand di New Hollande agli amanti della Coca-Cola “sostenibile” di Vittorio Cino, la narrazione delle Smart Cities di Lucia Quatera per Telecom Italia e Tim con la gestione win-win di Alessandro Rosso per ARosso Group e i valori simboli di Mario Rodriguez per MR & Associati, realtà diverse che riunite hanno saputo rappresentare le possibilità per “nutrire il Pianeta e dare energia alla vita”.

L’iniziativa promossa da Ferpi ha reso possibile ragionare su quello che Expo 2015 ha significato per il pubblico di comunicatori, commenta così Patrizia Rutigliano, Presidente Ferpi: “Ora l’Italia è tornata un paese su cui investire, proprio per questo è importante credere che i grandi eventi possano unire e creare un ecosistema di collaborazione e conoscenza. Abbiamo messo alla prova con successo il modello Milano, ora possiamo lavorare per migliorarlo”.

L’onda lunga di Expo 2015 proseguirà con una serie di “Share-lectio” presso le aziende sponsor che racconteranno le loro best practice e si confronteranno con i professionisti presenti. Al termine del percorso si metterà a disposizione una pubblicazione finale ricca di testimonianze, interviste, immagini e contenuti multimediali.

Leggi il live twitting.

 

[caption id="attachment_24400" align="alignnone" width="300"]L'apertura dell'incontro L'apertura dell'incontro[/caption]

COMMENTI

Eventi