Ferpi > News > Ferpi punta sul web 2.0: è la prima associazione professionale a dotarsi di un social network

Ferpi punta sul web 2.0: è la prima associazione professionale a dotarsi di un social network

23/07/2008

Primi consensi per Ferpinet, uno strumento innovativo unico nel suo genere. Per gli iscritti a Ferpi una vetrina professionale gratuita, utile al dialogo e alla condivisione della conoscenza.

Agile, utile e all’avanguardia. Questo è Ferpinet, uno dei primi esempi al mondo di social network tra gli iscritti a un’associazione professionale. Uno strumento di lavoro e di svago che i soci FERPI hanno già iniziato ad apprezzare; ma che, pur nella facilità delle sue applicazioni, è ricco di tante potenzialità tutte da utilizzare a vantaggio del dialogo, e dell’interazione tra i nostri soci e con il pubblico.



Il social network diventa corporate


Fino a poco tempo fa, i dipendenti di un’azienda potevano riunirsi e discutere davanti alla macchinetta del caffé. Mentre gli iscritti a un’associazione dovevano attendere gli eventi associativi, per incontrarsi e scambiare opinioni e conoscenze.


Oggi, invece, anche a seguito della globalizzazione, molte imprese assistono alla diffusione del proprio personale sul territorio nazionale ed internazionale. Diventa quindi più difficile mantenere una comunicazione interna immediata ed efficacia. Certo, il problema è stato in parte superato con le Intranet aziendali. Le quali però sono in genere meno veloci rispetto a Internet, anche a causa dei corposi applicativi informatici in esse contenuti. E soprattutto scontano una scarsa vocazione ‘sociale’. I dipendenti, infatti, adoperano la Intranet per motivi di lavoro e di servizio.


Soltanto quest’anno, alcune aziende multinazionali stanno provando ad adottare una tecnologia snella, come quella del social network, per mettere in relazione il personale. Una di esse è Microsoft, che da gennaio ha iniziato la sperimentazione di TownSquare (questo il nome del circuito interno) con cento utenti, da ultimo esteso a ottomila dipendenti. Il modello è quello di Facebook, società di cui Microsoft ha acquistato un’importante partecipazione azionaria.


Un altro esempio è rappresentato da un’azienda meno conosciuta: la Sabre Travel Studios, multinazionale dell’Information Technology per le imprese turistiche (agenzie di viaggio, alberghi, villaggi, ristoranti, ecc.). La quale ha addirittura brevettato il proprio social network, realizzando un software chiamato Cubeless. Oggi i suoi dipendenti, presenti a ogni latitudine, possono intrattenere relazioni di carattere personale oppure collaborare a distanza sui progetti di business in corso. Ed anche pubblicare in condivisione i documenti di lavoro.


Bastano questi due esempi per evidenziare che ci muoviamo in un campo assolutamente innovativo. Dove il social network, con la forza che gli deriva dalla sua “leggerezza”, tende a sostituire le intranet aziendali. Creando una virtuosa simbiosi tra relazioni personali e collaborazioni di lavoro. Una ventata di novità, come ha spiegato il nostro Presidente Gianluca Comin, ma allo stesso tempo un’applicazione pratica e utile che FERPI ha voluto immediatamente mettere a disposizione dei propri soci.


Le altre potenzialità di Ferpinet


La caratteristica più evidente di un social network associativo, è quella di poter avere una vetrina delle singole professionalità in un sito, come quello di FERPI, molto frequentato da tutti i coloro (soggetti pubblici e privati) che entrano in relazione con i nostri associati. Ferpinet, infatti, associa i volti e le storie personali a nomi, titoli e skills.


Esso, inoltre, nel medio e lungo periodo è in grado di generare una forte identità associativa. Verso l’esterno crea un’immagine di FERPI aperta e moderna, a cui ognuno di noi può contribuire. All’interno, invece, prende corpo una cultura condivisa, che favorisce l’integrazione e permette alle tante personalità di emergere. In questo senso, un esempio può essere la riduzione al minimo del training per i nuovi soci, i quali possono essere subito coinvolti; senza necessità di attendere i momenti di riunione collettiva.


La tecnologia di Ferpinet, pur nella sua estrema semplicità di gestione, finisce per immagazzinare e rendere disponibile un enorme bagaglio di “saggezza collettiva”. Un patrimonio di conoscenze, consolidato su un’unica base digitale, al quale ogni socio può contribuire e accedere in tempo reale.


In definitiva, il social network è il nostro canale privilegiato, sul quale possiamo veicolare informazioni e innovazioni di settore senza ostacoli logistici o geografici. Dove possiamo intrecciare relazioni umane e collaborazioni professionali: all’interno di un unico luogo virtuale e di una sola immagine associativa che ci rappresenta tutti senza trascurare la personalità di ciascuno.


Simona Battistella, delegata New media


Giancarlo Panico, delegato corporate identity e strumenti informazione

COMMENTI

Eventi