/media/post/huav8fq/formazione.jpg
Ferpi > News > Ferpi: tutti i prossimi appuntamenti con la formazione

Ferpi: tutti i prossimi appuntamenti con la formazione

03/03/2019

Redazione

Scenari, cambiamenti e nuove prospettive della comunicazione saranno i temi che verranno affrontati nei prossimi corsi di Ferpi.

Sono numerosi i temi relativi alla comunicazione che verranno affrontati durante i corsi di formazione organizzati per i prossimi mesi da Ferpi e destinati a soci ed esterni: “Web Marketing and Communication. VII edizione. Misurare, valutare, progettare: il futuro della Comunicazione è nei numeri” a cura di Simonetta Pattuglia e Paola Aragno in collaborazione con Università Tor Vergata e Eikon; “Nuovi linguaggi della comunicazione politica” a cura di Simonetta Pattuglia e Antonio Iannamorelli in collaborazione con Reti; “Comunicatori o fund raiser? Quando e come, ruoli e competenze” a cura di Giulia Pigliucci e Cristina Delicato, in collaborazione con ASSIF-Associazione Fundraisers; “Una lingua per comunicare: dubbi da risolvere e luoghi comuni da sfatare per comunicare in un italiano efficace” a cura di Giuseppe Patota. In preparazione, a Napoli, un corso sulle professionalità della comunicazione a cura di Letizia Nassuato.

Il seminario “Web Marketing and Communication. VII edizione. Misurare, valutare, progettare: il futuro della Comunicazione è nei numeri” si svolgerà a Roma il 21 marzo e il 3, 4 e 5 aprile ed è a cura di Simonetta Pattuglia, professore di Marketing, Comunicazione e Media, Direttore Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media, Università degli Studi di Roma “Tor Vergata”, Presidente CASP Ferpi, e Paola Aragno, Partner Eikon Strategic Consulting Italia, Docente a Contratto di Metriche della Comunicazione, LUMSA, in collaborazione con l’Università di Roma Tor Vergata ed Eikon Strategic Consulting. Il corso sarà focalizzato sul ruolo e sull’importanza della misurazione come strumento di analisi dell’efficacia e dell’efficienza comunicative e di studio del consumatore. Ad approfondire il tema vi saranno professionisti, top manager e responsabili di primari istituti di ricerca che metteranno a disposizione la loro esperienza ed esporranno alcuni casi studio aziendali. La giornata del 21 marzo ospiterà una kermesse di case history d’eccellenza, introdotte da Simonetta Pattuglia, dal Presidente Ferpi e Direttore Comunicazione SISAL Pier Donato Vercellone e da Paola Aragno, mentre le tre giornate successive (3-4-5 aprile) si concentreranno sulla prova pratica grazie a tre laboratori strategico-operativi a cura di Doing-Capgemini sul Social Media Management, ciascuno dedicato a una delle tre piattaforme social principali: Facebook, Twitter, Instagram.

Di “Nuovi linguaggi della Comunicazione politica” si parlerà invece il 30 marzo a Roma durante il corso di formazione a cura di Antonio Iannamorelli, Direttore Operativo Reti, e Simonetta Pattuglia, Presidente CASP di Ferpi, Docente di Marketing Comunicazione e Media, Direttore Master in Economia e Gestione della Comunicazione e dei Media, in collaborazione con Reti. La comunicazione politica deriva dalla commistione di numerose discipline - sociologia, semiotica, psicologia sociale, antropologia, massmediologia - e sta subendo considerevoli cambiamenti per quanto riguarda linguaggi, protagonisti e paradigmi, che saranno i temi centrali del Corso, durante il quale verranno analizzati in profondità. Secondo il sociologo Dominique Wolton, la comunicazione politica è “Lo spazio dove tre attori, che hanno la legittimità di esprimersi pubblicamente sulla politica, si scambiano discorsi contraddittori”: i tre attori citati sono gli uomini politici, i giornalisti e l’opinione pubblica, ai quali oggi bisogna aggiungere i new media mobile e social e le imprese mediatiche. La comunicazione politica è quindi fortemente mediatizzata secondo il modello pubblicistico-dialogico: politici e opinione pubblica agiscono insieme a media e social media, mentre giornalisti e content creator contribuiscono a co-crearla e i cittadini e gli utenti assumono un ruolo sempre più importante. Il modello mediatico, invece, considera l’attore principale i media, all’interno dei quali si svolgono confronti tra pubblici ed elettori e incontri tra politici e cittadini, i quali hanno a disposizione anche altri strumenti per esprimere la propria opinione: lettere, manifestazioni di protesta, social network, leggi di iniziativa popolare, sondaggi, scelta di voto. Il nuovo modello è quello “imprenditoriale”, che si pone alcune domande: quali sono i nuovi protagonisti? Quali i nuovi paradigmi? Quali gli impatti sul rapporto fra politica e società? Il Seminario ha anche l’obiettivo di far riflettere su queste domande. Un PR Cocktail dedicato al networking concluderà la giornata del 30 marzo, offrendo a relatori, partecipanti e ospiti uno spazio in cui conoscersi e scambiarsi opinioni. Al seminario interverranno ospiti e professionisti del mondo della politica, del marketing politico-istituzionale e della comunicazione.

Si svolgerà il 10 aprile Roma il corso “Comunicatori o fund raiser? Quando e come, ruoli e competenze”, a cura di Giulia Pigliucci, Responsabile Ufficio Stampa di Focsiv, e Cristina Delicato, Responsabile Fundraising Campus Bio Medico e Consigliere nazionale ASSIF - Associazione Italiana Fundraiser, in collaborazione con ASSIF-Associazione Italiana Fundraisers, Roma. Il seminario ha l’obiettivo di chiarire la distinzione tra il concetto di comunicazione istituzionale e quello di raccolta fondi, approfondendo ruoli e funzioni dell’ufficio comunicazione e stampa, nonché i rapporti con i media a supporto della racconta fondi. Il tema verrà introdotto da Giulia Pigliucci e Cristina Delicato, mentre autorevoli relatori condivideranno le proprie esperienze relative alle campagne di raccolta fondi, alla comunicazione tout court, al placement televisivo e radiofonico e alla gestione di testimonial.

Come comunicare in un italiano efficace? A questa domanda si risponderà il 13 maggio Roma durante il corso “Una lingua per comunicare: dubbi da risolvere e luoghi comuni da sfatare per comunicare in un italiano efficace”, a cura di Giuseppe Patota, Linguista, Accademico Ordinario della Crusca, Professore Ordinario di Lingua Italiana, Università degli Studi di Siena, che ha all’attivo oltre 100 pubblicazioni ed è autore de “La grande bellezza dell’italiano: Dante, Petrarca, Boccaccio”, edito da Laterza nel 2018. L’italiano contemporaneo verrà indagato in numerosi aspetti: elementi di novità, trasformazioni e divergenza rispetto al modello di lingua codificato dalle grammatiche e tramandato dall’insegnamento scolastico. Si evidenzieranno i dubbi – per esempio, qual è il femminile di avvocato: avvocato, avvocatessa, avvocata, donna avvocato o avvocato donna? – e i luoghi comuni che intaccano la nostra lingua. Gli approfondimenti teorici saranno integrati da testimonianze, case histories e un’attività laboratoriale.

Per informazioni più dettagliate e iscrizioni: casp@ferpi.it

COMMENTI

Eventi