/media/post/zl8gsbv/Uva_2.jpg
Ferpi > News > Food&Wine: doppio appuntamento in Veneto

Food&Wine: doppio appuntamento in Veneto

03/12/2019

Redazione

La presentazione del libro "Social Media Wine" di Barbara Sgarzi che è stata anche docente del corso sul tema, ospitato dalla Cantina Valpolicella di Negrar: due gli eventi organizzati il 28 e 29 novembre scorsi dalla Delegazione Ferpi Triveneto.

Doppio appuntamento organizzato da Ferpi Triveneto a Verona per la comunicazione per il Food&Wine. La giornalista e docente Barbara Sgarzi ha presentato lo scorso 28 novembre alla Libreria Feltrinelli il suo ultimo libro “Social Media Wine; strategie, strumenti e best practice per comunicare il vino online” edito da Apogeo. Il libro è una guida dedicata a chiunque voglia approfondire gli strumenti digitali ed i principali social media utilizzati nella comunicazione del food&beverage, con l’arricchimento di sedici testimonianze di successo di protagonisti del mondo del vino che hanno utilizzato al meglio la comunicazione social.

Intervistata da Elena Traverso, esperta di social media, con un intervento di Ada Sinigalia, componente del direttivo di Ferpi Triveneto, l’autrice, di fronte a una nutrita platea molto interessata, ha illustrato alcune risposte sulla comunicazione del vino nell’epoca dei social media per un prodotto di punta del Made in Italy in termini economici e di reputazione. «La comunicazione digitale del vino è sempre più importante – ha affermato Barbara Sgarzi - Produttori, wine writer, critici e sommelier anche in Italia stanno iniziando a utilizzare vari e diversi strumenti di promozione, dialogo e confronto per raggiungere nuove fasce di pubblico. Ma anche per fare divulgazione, in un paese in cui, secondo i dati Nomisma presentati allo scorso Vinitaly, circa un quarto degli italiani, che beve vino abitualmente, non sa cos’ha nel bicchiere». Tra le «perle di saggezza» evidenziate Sgarzi ha ricordato: «aprire gli account che si possono seguire con attenzione, mantenere una coerenza tra la comunicazione sui social e la persone o l’azienda rappresentate pur con una voce originale. I contenuti devono essere di qualità ed espressi con competenza, mai autoreferenziali ma di servizio. Non sostituire il sito internet aziendale con i social. Fondamentale è rispondere alle richieste degli utenti».

Il giorno seguente, venerdì 29 novembre, introdotta dal delegato di Ferpi Triveneto Filippo Nani, Barbara Sgarzi è stata docente del corso “Food&Wine, la comunicazione on e offline. Persone e imprese si raccontano” organizzato alla Cantina Valpolicella di Negrar, a cui hanno partecipato numerosi soci Ferpi del Triveneto. «Oggi non c’è più spazio per l’improvvisazione nel settore della comunicazione perché è necessario conoscere gli strumenti più efficaci e saperli utilizzare al meglio per far emergere le eccellenti produzioni nazionali e locali in un mondo sempre più connesso, globalizzato e spesso mal informato», evidenzia Filippo Nani, delegato Ferpi Triveneto.

Durante la mattinata, Barbara Sgarzi ha illustrato, con esempi pratici, il successo della comunicazione sui social network, tratta dal suo libro. Nel pomeriggio, si sono susseguite alcune testimonianze di casi di successo sulla comunicazione digitale nel Food&Wine. Thanai Bernardini, communication advisor di Villa Sandi e socio Ferpi Triveneto, ha raccontato la coerenza e la freschezza della comunicazione di una grande impresa che produce Prosecco, oggi il vino italiano più conosciuto ed esportato al mondo. Natascia Lorenzi, responsabile comunicazione e marketing Cantina Valpolicella Negrar, ha presentato il progetto di comunicazione online per la linea di prodotto «Domini Veneti» per cui è attivo anche l’e-commerce per il mercato italiano. Matteo Negro, responsabile comunicazione Tiramisù World Cup ha dimostrato lo stretto legame esistente tra la comunicazione online e quella offline, come l’ufficio stampa a livello nazionale e internazionale.
Ilaria Tabone, responsabile R&D e marketing Farina Istinta, ha portato i presenti nella sua storia e nella sua dimensione aziendale che comunica di persona ed esclusivamente con Instagram. La giornata ha lasciato spazio alla visita della Cantina, che custodisce la storia della nascita dell’Amarone, noto vino della Valpolicella, e a una degustazione di vini tipici.


COMMENTI

Eventi