Ferpi > News > Futuri medici, lezione di scetticismo contro le Big Pharma

Futuri medici, lezione di scetticismo contro le Big Pharma

22/01/2008

Business Week racconta del corso universitario istituito per difendersi dal potere delle case farmaceutiche e dalle loro tecniche di marketing seduttive per far apprezzare i loro prodotti.

Lezioni di marketing, anzi di protezione dal marketing, per i futuri medici americani: è la nuova materia che all'università di Georgetown e in altri atenei sta prendendo sempre più piede, come racconta un reportage di Business Week. L'obiettivo è quello di difendersi dalla strategie delle case farmaceutiche: è stato infatti calcolato che l'atteggiamento dei rappresentanti del settore farmaceutico è spesso aggressivo nell'utilizzo delle tecniche di marketing, al punto che un medico che trascorre un minuto con un rappresentante del settore finisce col prescrivere normalmente il 16 per cento in più del farmaco che gli è stato proposto. Motivo per cui la comunità medica considera giusto difendersi da questa prassi istituendo corsi ad hoc per arginare le tecniche troppo invadenti. 

Le lezioni di marketing difensivo contemplano anche video, tratti da YouTube, dove vengono illustrate le tecniche di vendita dei medicinali e dove vengono proposte interviste agli stessi drug reps (rappresentanti del settore), mentre confessano tutte le cattive abitudini largamente diffuse all'interno delle case farmaceutiche. Queste ultime assoldano un foltissimo personale per commercializzare i propri prodotti, ma spesso queste persone non vengono formate a sufficienza, rischiando chiaramente di fare molti danni, specie se si trovano di fronte a medici inconsapevoli.
 
Redazione Totem - Emanuela Di Pasqua

COMMENTI

Eventi