/media/post/at79vfe/photo-1555664751-23be2d5eaf9d.jpg
Ferpi > News > Giornalismo digitale. Gli algoritmi hanno ucciso la libertà di stampa?

Giornalismo digitale. Gli algoritmi hanno ucciso la libertà di stampa?

22/09/2019

Redazione

Un incontro con i professionisti dell'informazione in programma sabato 9 novembre, a Roma, presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione Sociale dell'Università Pontificia Salesiana, promosso da UCSI e dalla FSC, riconosciuto da Ferpi per la qualificazione dei soci professionisti.

L'era digitale ha profondamente inciso sull'informazione, sia dal punto di vista del lavoro del giornalista sia dal punto di vista della fruizione dei pubblici. Il corso - promosso da UCSI insieme alla FSC - vuole proporre una mattinata di riflessione tra gli addetti ai lavori, giornalisti e comunicatori, per ripercorrere i principali cambiamenti e le prospettive attuali e future. Problematiche come fake news, precariato, deontologia e libertà di stampa saranno dibattute dai relatori coinvolti tra cui: Daniele Chieffi (Agi); Marika Spalletta (Link Campus University); Maurizio di Schino (Associazione Stampa Romana, Ucsi); Paola Spadari (Ordine dei giornalisti del Lazio); Michele Partipilo (giornalista e saggista); Renato Butera (docente di Etica e deontologia della Comunicazione). Gli interventi saranno suddivisi in due parti e prevedranno un dibattito con i presenti e un coffee break.

Ai soci Ferpi che parteciperanno saranno riconosciuti 100 crediti per la qualificazione dei Soci Professionisti.

Scarica il programma.




Giornalismo digitale. Gli algoritmi hanno ucciso la libertà di stampa?
Sabato 9 novembre
08.30/13.30
c/o Università Pontificia Salesiana
Piazza dell’Ateneo Salesiano, 1
Roma
Per info: casp@ferpi.it


Photo by Joël de Vriend on Unsplash

 

 

COMMENTI

Eventi