Ferpi > News > Giornalisti Addetti Stampa: il premio apre all’Europa e va nelle Marche

Giornalisti Addetti Stampa: il premio apre all’Europa e va nelle Marche

17/06/2009

Punta all’Europa la settima edizione del Premio “Giornalismo: l’addetto stampa dell’anno” - ideato e presieduto da Giacomo di Iasio - e si trasferisce nelle Marche, a Jesi. La novità 2009 è la sezione “Comunicare l’Unione Europea” che si affianca a quella alla “Carriera”, alle sette del concorso, a quelle speciali Eni e Gus ed a quella per i neolaureati.

Punta all’Europa la settima edizione del Premio “Giornalismo: l’addetto stampa dell’anno”, ideato e presieduto da Giacomo di Iasio, mentre si trasferisce nelle Marche, a Jesi, dove sarà organizzato anche il seminario di formazione professionale “Energia ed ambiente, come aggiornare gli uffici stampa”.


Per il 2009 la novità del Premio è costituita dall’apertura della nuova sezione “Comunicare l’Unione Europea”, che prevede l’assegnazione di n. 2 riconoscimenti da parte della Giuria: uno per il settore delle amministrazioni pubbliche ed uno per le imprese e le organizzazioni private (la donazione è del conte Simone Baldi Pergami Belluzzi).


Il concorso è aperto a tutti i giornalisti che lavorano nei diversi uffici stampa (pubblici e privati) ed è diviso in sette sezioni specialistiche secondo l’attività svolta: dalla pubblica amministrazione al non-profit; dall’economia al turismo, dalla sanità all’agricoltura, dall’ambiente alla cultura allo spettacolo ed allo sport.
noltre, sono indetti anche due Premi speciali ‘Energia’ e “Gruppo Uffici Stampa”. Infine, resta anche il concorso “Nuova comunicazione” rivolto ai neolaureati in scienze della comunicazione e delle scuole di giornalismo.


Un’apposita giuria selezionerà i migliori elaborati e le domande più interessanti, che dovranno pervenire entro il 12 settembre 2009.


Un’altra sezione, dedicata alla ‘carriera’ professionale, vede nell’albo d’oro di quando furono premiati: Antonio Bettanini capo dell’informazione del ministro Franco Frattini; Mario Longardi capo ufficio stampa MGM Italia e di tutti i film di Federico Fellini; Renzo Massarelli capo ufficio stampa del Consiglio regionale dell’Umbria; Carlo Felice Corsetti capo ufficio stampa dell’Arma dei Carabinieri; Giuseppe (Bepi) Nava capo ufficio stampa della Rai-Tv, Giuseppe F. Mennella capo ufficio stampa del Senato della Repubblica, Fabio Dal Boni direttore comunicazione ed immagine del gruppo assicurativo Allianz Italia Spa.


L’iniziativa, promossa da Eni Spa ed Enel Spa, è patrocinata da Presidenza del Consiglio dei Ministri, Ministero degli Esteri, Rappresentanza in Italia della Commissione Europea, Consiglio Regionale delle Marche, Rete dei Comunicatori Antifrode dell’Olaf-Oafcn, Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, Federazione Nazionale della Stampa Italiana, Gruppo Giornalisti Uffici Stampa, Inpgi ed Associazione ‘Articolo 21’.
Gli altri sponsor sostenitori dell’iniziativa sono: Acri –Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa, Colacem Spa, Conai-Consorzio Nazionale Imballaggi, Italgest, Kpr & Key srl – Comunicazione e Marketing, Banca Monte dei Paschi di Siena Spa, Podere Fortuna e Telpress Italia Spa.


Per concorrere al Premio “Giornalismo: l’addetto stampa dell’anno” possono essere richieste informazioni alla mail: info@hlstampa.com , in modo da ricevere copia del bando, pubblicato anche sui siti internet www.fnsi.it – www.odg.it e www.hlstampa.com

COMMENTI

Eventi