Ferpi > News > Gli eventi e l' evento culturale

Gli eventi e l' evento culturale

09/05/2006

Questo il tema del sesto modulo del Master Iulm – Ferpi – Assorel, tenuto da Anna Adriani di illycaffè.

Master in Relazioni Pubbliche d'Impresa 20066° Modulo "Gli eventi e l'evento culturale"  5/6 maggio 2006 DOCENTE RESPONSABILEAnna Adriani, direttore relazioni esterne di illycaffé
TESTIMONEAndrea Varnier, TOROC
IL PROGRAMMA 1. Gli eventi nella comunicazione d'impresa.2. L'evento culturale.3. Testimonianza: TOROC, il Comitato Organizzativo dei Giochi Olimpici Invernali Torino 2006.4. Le tipologie di eventi culturali.5. Esercitazione in piccoli gruppi: progettazione strategica e piano di fattibilità.1. Gli eventi nella comunicazione d'impresa.La docente ha aperto la giornata di venerdì con una case history relativa al rapporto esistente tra illycaffé e l'arte contemporanea. Quest'ultima costituisce infatti il filo rosso che lega tra loro in modo coerente gli eventi pianificati dall'azienda.
La docente ha poi approfondito il ruolo degli eventi nell'ambito della comunicazione d'impresa: ne ha dato una precisa definizione, illustrandone anche gli obiettivi specifici. In particolare si è soffermata sui punti di forza e sulle caratteristiche che rendono efficace un evento. Infine la docente ha presentato le sei fasi di progettazione dell'evento, dall'ideazione strategica alla valutazione dei risultati, scomponendo ogni fase in step operativi molto dettagliati.2. L'evento culturale.Dopo aver presentato il ruolo degli eventi nel loro complesso, Anna Adriani si è soffermata sulle peculiarità dell'evento culturale. Tale definizione si applica agli eventi che mostrano ed esplicitano un legame particolarmente forte con i valori aziendali.
L'aderenza valoriale fa sì che evento e brand si contaminino vicendevolmente, dando origine al coinvolgimento dei pubblici di riferimento, alla valorizzazione del territorio e in alcuni casi alla promozione della corporate social responsibility. Avendo obiettivi più specifici rispetto agli eventi in generale, gli eventi culturali hanno condizioni di efficacia proprie e a cui è necessario prestare attenzione.3. Testimonianza: TOROC, il Comitato Organizzativo dei Giochi Olimpici Invernali Torino 2006. Nel primo pomeriggio di venerdì il master ha ospitato Andrea Varnier, direttore immagine ed eventi dei Giochi Olimpici Invernali Torino 2006. Il dott. Varnier ha aperto il suo intervento illustrando l'organizzazione del più grande evento esistente: i Giochi Olimpici presentano infatti un'elevata complessità dal punto di vista sia dell'allestimento sia dell'affluenza di atleti e di pubblico.
Il comitato organizzatore di ogni edizione dei giochi deve quindi gestire un apparato comunicazionale molto articolato. In particolare si possono distinguere gli eventi pre-games e gli eventi games-time. I primi hanno carattere istituzionale e perseguono l'obiettivo di coinvolgere il pubblico nello spirito olimpico a partire da quattro anni prima che i giochi abbiano inizio. Gli eventi games-time invece aprono e seguono il periodo dei giochi. Tra questi, l'evento più importante e più ricco di criticità è la cerimonia di apertura.
Il dott. Varnier ha esposto le fasi della progettazione e della realizzazione dell'evento, anche relativamente al viaggio della Fiamma Olimpica, soffermandosi sul ruolo degli sponsor e sulle numerose criticità da gestire prima e durante l'evento.4. Le tipologie di eventi culturali.All'intervento di Andrea Varnier, la docente ha fatto seguire una breve riflessione sulla testimonianza per poi approfondire le tipologie esistenti di evento culturale. In particolare ha fatto notare come un'azienda che gode di autorevolezza e legittimità può agire da promotore culturale in prima persona.
È stato quindi analizzato un caso in cui illycaffé ha costruito un evento sperimentale, fortemente legato ai suoi valori e al culto del caffé: la Galleria illy a New York. Anna Adriani ha illustrato le fasi del progetto, sottolineando il passaggio critico dalla progettazione strategica al piano di fattibilità e illustrando i possibili sviluppi del progetto Galleria illy.5. Esercitazione in piccoli gruppi: progettazione strategica e piano di fattibilità. Nella mattinata di sabato i partecipanti hanno avuto modo di mettere in pratica alcuni insegnamenti appresi il giorno precedente. La docente ha proposto loro un'esercitazione in piccoli gruppi: l'obiettivo di comunicazione era quello di ideare un evento culturale, progettarlo strategicamente e valutarne la fattibilità.Al termine del lavoro, il portavoce di ciascun gruppo ha esposto il proprio progetto all'aula. La docente, insieme ai partecipanti, ha valutato rischi e opportunità di ciascun progetto esposto.

COMMENTI

Eventi