Ferpi > News > Gregory: l’importanza degli asset intangibili

Gregory: l’importanza degli asset intangibili

16/01/2014

La rivoluzione che la comunicazione ha subito negli ultimi anni ha innescato un cambiamento radicale nelle organizzazioni. I CEO hanno un ruolo chiave in questo nuovo ambiente, in cui gli asset intangibili sono sempre più importanti. Lo ha dichiarato _Anne Gregory,_ presidente Global Alliance, durante un incontro organizzato da Dircom, nell’ambito degli eventi preparatori all’ottavo World Public Relations Forum, che si terrà a Madrid dal 21 al 23 settembre.

“Oggi oltre l’80 % degli asset aziendali sono intangibili, il che significa che abbiamo bisogno di comunicare ciò che ci rende unici attraverso i nostri valori aziendali”.
Lo ha dichiarato Anne Gregory, presidente Global Alliance, durante un incontro organizzato da Dircom, l’Associazione Spagnola dei Direttori della Comunicazione, nell’ambito degli eventi preparatori all’ottavo World Public Relations Forum, che si terrà a Madrid dal 21 al 23 settembre.
La rivoluzione che la comunicazione ha subito negli ultimi anni ha innescato un cambiamento radicale nelle organizzazioni e nella loro struttura e i CEO hanno un ruolo chiave in questo nuovo ambiente di business, che dovrebbe essere disciplinato con autenticità ed entusiasmo.
Secondo il Presidente, questo cambiamento ha mutato i ruoli all’interno delle organizzazioni: "Gli asset intangibili sono sempre più importanti per quanto riguarda le altre aree dell’organizzazione, come il settore finanziario. La reputazione, il marchio e il significato che il nostro lavoro trasmette alla società, all’azienda ed agli stakeholder stanno avendo la precedenza su prezzi e transazioni”. Per gestire questa nuova situazione sostiene che ci sia “bisogno di amministratori delegati capaci di essere connessi con l’organizzazione all’interno ed all’esterno, in grado di dare buoni consigli e di raccontare nuove storie vere”.
Lungo queste indicazioni, ha esortato gli amministratori delegati ed i dirigenti non solo a cambiare la struttura , ma anche il modello che consente loro di lavorare nell’organizzazione in modo ideologico, difendendo i valori fondamentali dell’organizzazione nelle relazioni che sviluppa con tutti i suoi pubblici. Il presidente di Global Alliance vede il ruolo del Direttore Comunicazione come fondamentale in questo processo: “Come comunicatori, noi siamo i veri catalizzatori di questi cambiamenti . Attraverso le conversazioni che circondano l’organizzazione , siamo quelli che fanno accadere le cose, analizzando i punti chiave con i nostri stakeholder e lavorando per garantire che le aspettative dei pubblici siano soddisfatte attraverso la loro esperienza”.
Secondo Anne Gregory, la chiave per sviluppare il cambiamento oggi è capire ciò che conta per i nostri pubblici e ciò che realmente sentono. "Se questa analisi viene eseguita strategicamente da tutte le aree che compongono l’organizzazione e rispondiamo in modo onesto, sincero e autentico siamo decisamente sulla buona strada”.
Fonte: Global Alliance

COMMENTI

Eventi