Ferpi > News > Il Barbiere di Stalin. L’ebook gratis su Ferpi.it

Il Barbiere di Stalin. L’ebook gratis su Ferpi.it

08/11/2013

A cinque anni dall’uscita del libro, _Paolo D’Anselmi_ sceglie di renderlo disponibile a una platea il più ampia possibile attraverso il download gratuito dal sito Ferpi. Una lettura inedita della responsabilità sociale come una sommatoria di (ir)responsabilità individuali, a partire dalla nostra.

Il barbiere di Stalin, un artigiano georgiano come il suo capo, non si sentiva minimamente responsabile dei crimini del dittatore, pur servendolo fedelmente e rinunciando a “farsi giustizia con la lama”. Come lui, anche noi ci dichiariamo regolarmente innocenti pur flirtando ripetutamente con il “male”, o almeno con l’irresponsabilità sociale che caratterizza l’Italia.
Paolo D’Anselmi nel suo Il barbiere di Stalin offre una lettura inedita della responsabilità sociale come una sommatoria di responsabilità individuali, prima di tutte la nostra, per evitare di ripetere, a posteriori, “prendevo solo ordini” come i nazisti a Norimberga.
Per D’Anselmi, la Corporate Social Responsibility – dove per corporate non si intende solo l’impresa in senso streto, ma ogni genere di organizzazione, anche pubblica – è la disponibilità a dare conto del proprio lavoro.
Sarcastico, paradossale, irritante, politicamente scorretto; ma graffiante e intrigante a sufficienza per attirare sorpresa, attenzione e curiosità, lo definiva Toni Muzi Falconi, nella postfazione.
A cinque anni dall’uscita del libro, l’autore – consulente e analista delle politiche pubbliche, docente presso l’Università Tor Vergata di Roma, laureato in Ingegneria e specializzato in Politiche Pubbliche presso la Harvard Kennedy School – sceglie di renderlo disponibile a una platea il più ampia possibile attraverso il download gratuito dal sito Ferpi.
Il barbiere di Stalin è disponibile in formato pdf nella sezione Fonti Rp oppure cliccando qui.

COMMENTI

Eventi