Ferpi > News > Il capo ufficio stampa della Casa Bianca è il miglior relatore pubblico d’America

Il capo ufficio stampa della Casa Bianca è il miglior relatore pubblico d’America

03/07/2009

La Pubblic Relation Society of America (PRSA) ha consegnato a Robert Gibbs l’Award della professionalità per il 2009.

Mai il rigido protocollo della Casa Bianca è stato così incline all’informalità. Certo le cautele non mancano, nella laica ritualità della democrazia americana il Presidente è pur sempre la personificazione del popolo e della nazione. Con tanto di nomignolo ad uso degli addetti alla sicurezza. Ma possiamo vedere Barack Obama passeggiare in shorts per il giardino e la first lady che accudisce lattughe e pomodori. È finzione o è realtà?


Entrambe, è la risposta. Perché è proprio nel sapiente miscuglio tra invenzione comunicativa e attitudini naturali del “cliente” che si esalta l’arte del relatore pubblico. Secondo la Public Relation Society of America (PRSA), ad eccellere in questa professione durante l’ultimo anno è stato Robert Gibbs (classe 1971), Press Secretary della White House arrivato con la nuova amministrazione.


Come da anti-protocollo la cerimonia di consegna del Public Relation Professional Award è stata veloce e frugale, a margine della tradizionale conferenza stampa del venerdì. Nella motivazione del premio un grande peso ha avuto anche la passata attività di Gibbs. Da sempre al servizio del Partito Democratico, è stato l’addetto stampa personale prima dell’ex candidato John Carry e poi di Obama.


Il meglio di sé, a detta della PRSA, Gibbs lo ha dato proprio durante l’ultima campagna elettorale: ha utilizzato le tecnologie del Web 2.0 in modo innovativo, raccogliendo un enorme database di mail e indirizzi che gli hanno permesso di instaurare una comunicazione diretta con gli elettori. Ma mantenendo sempre un approccio comunicativo rispettoso e disciplinato. Il che ha contribuito in grande misura al successo finale.


Rosario Vizzini – Redazione Cultur-e

COMMENTI

Eventi