Ferpi > News > Il centro.it: tra i migliori siti di informazione in finale agli “Oscar” del web

Il centro.it: tra i migliori siti di informazione in finale agli “Oscar” del web

03/09/2009

L'Online News Association, associazione internazionale che riunisce i giornalisti del web, ha comunicato le nomination degli Online Journalism Awards. Tra i finalisti della categoria dedicata ai siti 'small' c'è anche il giornale _Il Centro_. E con il direttore del giornale, Luigi Vicinanza, avevamo recentemente discusso del rapporto giornalisti-comunicatori in un'intervista apparsa sul Magazine Ferpi.

di Giuseppe Boi


A volte capita che chi riporta le notizie possa diventare esso stesso una notizia. È successo al quotidiano Il Centro e al suo sito www.ilcentro.it. L’Online News Association (Ona), associazione internazionale che riunisce i giornalisti del web, ha comunicato i finalisti degli Online Journalism Awards.


E tra le nomination degli “Oscar” del giornalismo online c’è anche Il Centro. Il giornale è tra i tre finalisti della categoria “General Excellence” dedicata ai siti “small” non in lingua inglese. I premi saranno assegnati sabato 3 ottobre a San Francisco in occasione del congresso annuale dell’Ona.
Un riconoscimento importante per la testata e per la redazione che arriva grazie alla collaborazione dei giornalisti e dei tecnici di Kataweb.


Nel numero di ottobre 2007 del Magazine Ferpi ‘Relazioni Pubbliche’ abbiamo intervistato il direttore del giornale Il Centro, Luigi Vicinanza, discutendo con lui del rapporto giornalisti-comunicatori. (Leggi qui l’intervista).


In particolare Il Centro online si è distinto in occasione del terremoto che ha colpito l’Abruzzo. Il sito internet ha raccontato minuto per minuto ciò che accadeva all’Aquila e nelle zone sconvolte dal sisma fin dalle prime ore successive alla scossa del 6 aprile.


E il centro.it non si è limitato a raccontare i fatti ma, grazie all’essenziale contributo dei lettori e una squadra ad hoc di professionisti, ha costruito un database ricercabile con le biografie e le immagini di tutti coloro che hanno perso la vita a causa del terremoto. Un memoriale virtuale per commemorare e ricordare le vittime della tragedia che ha colpito l’Aquila.


Gli altri due finalisti della categoria dedicata ai siti a minor diffusione “non english” sono Radio Azattyq e lainformacion.com. Il primo è il sito dell’emittente radiofonica in lingua kazakha di Radio Free Europe-Radio Liberty. Il secondo è un sito spagnolo che unisce insieme materiali della redazione, degli utenti e aggregati da un insieme di 1.500 diverse fonti.


A San Francisco in corsa per i riconoscimenti previsti per le altre categorie ci sono siti come il New York Times, la Bbc e L’Espn. L’Ona infatti premia ogni anno i siti internet che si sono stati capaci di coniugare l’informazione con l’innovazione tecnologica e la multimedialità.
L’Online News Association è nata nel 1999 come associazione essenzialmente americana che riunisce i giornalisti online che hanno voglia di parlare di giornalismo online tra giornalisti online. L’organizzazione si è progressivamente allargata ai professionisti di altri paesi. Al momento i membri sono 1.700, tra cui anche degli accademici.


http://ilcentro.gelocal.it/

COMMENTI

Eventi