Ferpi > News > Il nostro dizionario delle Rp: questa settimana la lettera F

Il nostro dizionario delle Rp: questa settimana la lettera F

09/03/2004

Per consultare il dizionario che sta crescendo settimana dopo settimana e lasciare correzioni o commenti cliccate qui

Fact sheetLetteralmente un unico foglio contenente i dati indispensabili per conoscere una questione.Fair useLa quantità di testo che, eccezionalmente, è consentito citare di un autore senza pagarlo e senza chiedere il premesso.
FamiliarityUn messaggio è efficace quando chi lo riceve ha familiarità con il contesto. Non è necessario che conosca già il messaggio specifico, ma è necessario che almeno una parte del messaggio suoni familiare.
Farm outDistribuire all'esterno dell'organizzazione una parte del lavoro da fare.
Fast trackCorsia preferenziale o privilegiata.
FeeE' il compenso/onorario professionale puro, escluse le spese esterne del consulente (o singolo professionista) e degli eventuali fornitori. Puo' trattarsi, indifferentemente, di un compenso forfettario riferito ad uno specifico progetto o iniziativa/evento o campagna, oppure di un compenso periodico a fronte di una prestazione continuativa.
FeedbackE' il processo di raccolta di dati, opinioni, giudizi di uno o piu' soggetti su una specifica iniziativa per valutarne l'esito e correggerne gli errori.
Field report researchL'attività di reporting dalle fonti che sono sul ‘campo operativo' (territorio, organizzazioni, fonti...).
Financial relationsL'insieme delle relazioni che una impresa ha con il mercato finanziario da cui trae le risorse necessarie alla sua crescita. Normalmente fanno parte della responsabilità della direzione finanziaria che, a sua volta, può gestrile in cooperazione con la direzione comunicazione e con la funzione investor relations che, ancora, può essere interna alla direzione finanziaria, interna alla direzione comunicazione oppure riferisce direttamente al vertice dell'organizzazione.
Flow chartUna visualizzazione grafica che descrive le fasi successive di un percorso operativo.
Five p's and w'sLe prime si riferiscono alla cinque p di Kotler e riguardano le variabili del marketing: prezzo (price), confezione (packaging), prodotto (product), luogo (place), promozione (promotion). Importante ricordare che, in un momento successivo, Kotler ha anche aggiunto una sesta P che sta per pr (public relations).Le seconde si riferiscono alle cinque w del buon giornalista: who (chi), what (cosa), when (quando), where (dove), why (perché). Anche in questo caso è buona prassi anche aggiungere una h, che sta per how (come).
FlackTermine con cui i media antipatizzanti solitamente definiscono con intenzioni spregevoli i relatori pubblici. Il senso e' quello della vacuita', della inconsistenza, della pura apparenza e anche di una certa volgarità.
FlyerE' il nostro tradizionale volantino, buono per tutti gli usi.
Focal conceptIl concetto strategico, il cuore del contenuto di un messaggio, di una campagna, di una strategia.
Focus (group)L'obiettivo centrale. Usato insieme al termine group significa una tecnica di ascolto per raccogliere informazioni qualitative e approfondite su una questione di interesse da un gruppo di individui attentamente selezionati e coordinati da un facilitatore.
Follow upE' quello che si fa dopo un evento, la distribuzione di un comunicato, o la chiusura di una iniziativa. Normalmente coinvolge attività di relazioni ex-post di ringraziamento, di verifica di gradimento e di interesse, e di rilancio per ulteriori relazioni.
Forensic prVedere legal pr
Four minute menCosì sono chiamati quei volontari della società civile che prima dell'entrata nella prima guerra mondiale furono così decisivi nel convincere l'opinione pubblica americana all'intervento.Ciascuno, più volte al giorno e in qualsiasi situazione relazionale si trovasse (in famiglia, al cinema, al bar, al lavoro...) si alzava in piedi, chiedeva la parola e in quattro minuti illustrava le ragioni che spingevano gli Stati Uniti ad entrare in guerra. L'intera operazione, guidata direttamente dal Presidente Hoover, è stata condotta dal CPI (committe for public information) coordinata da Gorge Creel, in collaborazione fra gli altri, con Carl Byor e Edward Bernays.
FrameworkE' la cornice di una situazione. Mancano ancora i dettagli, ma l'insieme di capisce già.
FreebieUn gadget gratuito offerto da una organizzazione a chi partecipa a un evento.
Free lanceUn professionista che opera in proprio al servizio di organizzazioni diverse e che, normalmente, si specializza in un'area di competenza (relazioni media, eventi, public affairs, financial o marketing comms...) oppure in un settore specifico (farmaceutica, chimica, elettronica...).
Front organisationSi usa questo termine per definire una organizzazione apparentemente autonoma e indipendente che si presta a compiere e a diffondere assumendosene la paternità argomenti, interpretazioni e dati che servono a sostenere gli interessi impliciti di altre organizzazioni che non vengono esplicitamente nominate come committenti, sponsor o partner.
Full service agencyUna organizzazione dell'offerta che propone al mercato un servizio completo di comunicazione (pubblicità, relazioni pubbliche, promozione, direct marketing...).
FundraisingSta per raccolta fondi. Importante sottolineare che la progressiva integrazione fra organizzazioni non profit e organizzazioni donatrici non solo apre nuovi spazi operativi per funzioni di intermediazione relazionale ma incentiva anche lo spostamento del contenuto della raccolta non solo ai fondi ma anche al tempo volontario delle persone dell'organizzazione donatrice e di altri servizi/prodotti di queste.

COMMENTI

Eventi