Ferpi > News > In Australia test di onestà per i dirigenti finanziari

In Australia test di onestà per i dirigenti finanziari

09/03/2004

L'Authority australiana stabilisce che i dirigenti del mondo finanziario per esercitare la propria professione debbano superare una sorta di test di onestà. Il nuovo regolamento entrerà in vigore nel 2005.

È stato varato in Australia un nuovo codice di controllo per dirigenti e quadri aziendali che operano nel settore finanziario. In base al nuovo regolamento (che già esiste, ma che sarà totalmente effettivo solamente a partire dal primo gennaio 2005), chi ricopre posizioni di responsabilità in questi settori così delicati dell'economia e della finanza, dovrà essere in grado di dimostrare la propria affidabilità. A introdurlo è stato l'Australian Prudential and Regulation Authority (Apra), stabilendo che si tratterà di una sorta di scheda personale nella quale dovranno essere indicate informazioni cruciali relative a: conflitti di interessi, debiti personali, pratiche fraudolente, fallimenti e via dicendo. Dovranno aderire al regolamento società finanziarie di ogni genere, comprese banche locali e straniere, società di assicurazione e responsabili di fondi monetari. In tutti questi casi i quadri dovranno presentare il certificato di affidabilità richiesto da Apra: se i soggetti non potranno dimostrare di avere i requisiti necessari non saranno ammessi a esercitare il loro ruolo.Secondo alcuni ci volevano controlli più severi, per assicurare una gestione limpida e corretta degli affari finanziari più delicati. Per i critici invece la nuova normativa è troppo severa e in ogni caso molti punti andranno rivisti da qui al nuovo anno.Per ulteriori informazioni:Ethicalcorp
Barbara Roncarolo – Totem

COMMENTI

Eventi