Ferpi > News > Internet come servizio pubblico

Internet come servizio pubblico

01/03/2005

E' in arrivo il Community Internet: città come Filadelfia e San Francisco stanno cercando di offire collegamenti e servizi a banda larga a basso costo. Internet insomma come servizio pubblico. Ma le compagnie telefoniche e quelle del cavo si oppongono strenuamente.

Il concetto è rivoluzionario: molte città, da Filadelfia a San Francisco, dal Texas a Scottsburg, iniziano a riconoscere nell'accesso veloce alla Rete una necessità pubblica, alla stregua di acqua, gas o elettricità. Specialmente nelle zone rurali o in quelle urbane ma marginali, la Community Internet si annuncia come il sogno in grado di rimediare al digital divide.Antesignana in questa rivoluzione è Filadelfia.La città diventerà un gigantesco hot spot che consentirà l'accesso a Internet broadband wireless a prezzi molto bassi. Il sindaco della città John F. Street ha avviato il più importante esperimento in questo senso, grazie al quale chiunque potrà permettersi di accedere alla Rete, da qualsiasi punto della città. Il modello di Filadelfia è destinato a trovare proseliti anche tra altre città: il wireless per tutti non è più una chimera.La città della Pennsylvania ha trovato un accordo con Verizon, il carrier locale che si era opposto alla "Wireless Philadelphia Initiative" accusandola di concorrenza sleale. Verizon a sua volta verrà aiutata nell'implementazione e velocizzazione delle reti a banda larga.
Emanuela Di Pasqua-Totem

COMMENTI

Eventi