Ferpi > News > Istituzioni e Media giudicano le Associazioni di Categoria

Istituzioni e Media giudicano le Associazioni di Categoria

09/07/2008

Spazio RP presenta i primi risultati della nuova indagine con cui ha individuato le Associazioni più autorevoli del Paese.

E’ fondamentalmente positivo il rapporto esistente tra istituzioni locali e associazioni di categoria.
Il dato emerge da un’indagine che la testata giornalistica Spazio RP ha condotto su tutto il territorio nazionale.


Ben l’85% delle associazioni dimostra di avere un dialogo continuativo con le amministrazioni pubbliche. Tra le associazioni più dinamiche spiccano Confindustria, Confcommercio, Confartigianato e Confagricoltura.


Le amministrazioni più soddisfatte dell’approccio collaborativo delle organizzazioni di rappresentanza economica sono quelle delle regioni settentrionali, in particolare l’Emilia Romagna. Il 12% delle associazioni ha relazioni solo occasionali con la P.A., che si concretizzano quasi esclusivamente in concomitanza di eventi e fiere di settore e attraverso la richiesta di sponsorizzazioni. Solo il 3% dimostra rapporti nulli o addirittura conflittuali con le istituzioni.


Anche il rapporto con i media locali è proficuo. Le associazioni vengono giudicate abbastanza presenti dal punto di vista della comunicazione, dimostrando di interpretare il ruolo dei media come stimolo all’attività della politica. Unico neo la scarsa capacità di inventare forme di relazione incisive, limitandosi all’invio di comunicati per segnalare eventi e convegni, mentre gli organi d’informazione vorrebbero collaborare alla realizzazione di contenuti di valore. Un’interazione quindi dinamica ma sicuramente migliorabile dal punto di vista qualitativo.


La ricerca ha coinvolto un campione di circa 500 opinion leader, su tutto il territorio nazionale. Per ogni provincia sono stati ascoltati giornalisti ed esponenti dell’amministrazione pubblica con l’obiettivo di giudicare le realtà associative secondo tre parametri statistici: peso specifico delle aziende associate sul tessuto economico del territorio; capacità di relazione con le istituzioni locali al fine di indirizzare la politica economica verso scelte favorevoli agli interessi rappresentati; dinamicità in termini di relazione con i media.


I risultati specifici della ricerca saranno divulgati a breve sugli organi d’informazione delle relative province.

COMMENTI

Eventi