Ferpi > News > La Global Alliance organizza una sessione su ruolo delle RP nel nuovo Paradigma dello Sviluppo al C

La Global Alliance organizza una sessione su ruolo delle RP nel nuovo Paradigma dello Sviluppo al C

11/07/2006

Promosso da Banca Mondiale, FAO e Communication Initiative Network, il Congresso si tiene a Roma dal 25 al 27 Ottobre 2006.

Il Segretariato del Congresso Mondiale della Comunicazione per lo Sviluppo ha reso noto che la Global Alliance for Public Relations and Communication Management è stata invitata con il suo Presidente, il sudafricano Sej Motau, a far parte del Comitato Consultivo del Congresso, che si terrà a Roma dal 25 al 27 Ottobre 2006, promosso dalla Banca Mondiale, la FAO e il Communication Initiative Network. La Global Alliance, che conta oggi 63 associazioni nazionali in rappresentanza di oltre 160 mila relatori pubblici, organizzerà una sessione speciale del Congresso sul tema:
Il ruolo delle Relazioni Pubbliche nel nuovo Paradigma dello Sviluppo
al quale parteciperanno relatori internazionali di altissimo livello per discutere sul contributo delle Relazioni Pubbliche alla crescita di inclusione degli stakeholder nei processi decisionali pubblici nei paesi in via di sviluppo. Per il Presidente Ferpi, Andrea Prandi "questo accordo della Global Alliance con la Banca Mondiale, la Fao e il Communication Network Initiative, è una grande soddisfazione per Ferpi, che della Global Alliance è socia fondatrice. Siamo consapevoli della crescente importanza delle relazioni pubbliche per tutte le organizzazioni e, in modo particolare, per i soggetti pubblici, privati e sociali protagonisti dei programmi per la crescita sostenibile dei Paesi in via di Sviluppo. Il Summit di Roma rappresenta un importante punto di svolta delle politiche internazionali dello sviluppo e siamo sicuri di poter fare la nostra parte portandovi esperienze, progetti e contenuti innovativi". Ospitato dal Ministero degli Esteri Italiano, il Congresso riunirà per la prima volta insieme comunicatori, accademici, decisori pubblici, privati e sociali di tutto il mondo (600 partecipanti da 120 Paesi) al fine di integrare la comunicazione nelle politiche di sviluppo mostrandone il valore aggiunto consolidando le teorie e le metodologie della disciplina.
Per Comunicazione per lo Sviluppo si può intendere quel processo di dialogo, scambio di informazione, comprensione reciproca, accordo su azione collettiva e e amplificazione delle aspettative di coloro le cui esistenze sono condizionate dagli interventi per lo sviluppo, oltre ad essere uno strumento fondamentale per la  valutazione e la mitigazione dei rischi politici di quegli interventi.
La discussione di Roma si focalizzerà sui temi della Salute, della Governance, dello Sviluppo Sostenibile e delle Nuove Frontiere della Comunicazione. Per ulteriori informazioni:www.devcomm-congress.orgwww.globalpr.org

COMMENTI

Eventi