Ferpi > News > La pubblicità responsabile di Mercedes e Banca Intesa

La pubblicità responsabile di Mercedes e Banca Intesa

03/11/2009

Premiate a Massa Marittima le migliori comunicazioni sociali del 2009. A Mercedes il riconoscimento della giuria. I giovani delle scuole toscane hanno scelto la campagna “progetto Per Fiducia” realizzata da Banca Intesa.

Mercedes Benz con “Eco Stop/Start” e Banca Intesa con il “progetto Per Fiducia” hanno vinto l’edizione 2009 del Premio San Bernardino per la pubblicità socialmente responsabile.


Il riconoscimento, organizzato dalla Diocesi di Massa Marittima – Piombino in collaborazione con l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano e l’Università degli Studi di Pavia, è stato assegnato sabato 31 ottobre, nella cittadina toscana alla presenza, tra gli altri, del vescovo monsignor Giovanni Santucci, e del direttore generale di Upa, Giovanna Maggioni.


La giuria di esperti e professionisti del settore pubblicitario ha deciso di premiare Mercedes, “in quanto, al tema di scottante attualità, quale l’attenzione alle tematiche ambientali, si uniscono un impianto di particolare originalità, e artifici semiotici in grado di catturare con forza l’attenzione dello spettatore a favore di un maggiore impegno nella lotta all’inquinamento”.


Il Premio Giovane Consumatore è stato, invece, assegnato dai ragazzi dell’Istituto “Fibonacci” di Follonica, del “Marco Polo” di Cecina, del “Luigi Einaudi” di Grosseto alla campagna pensata dall’agenzia per Banca Intesa Sanpaolo, «per la capacità di ritrarre il particolare momento vissuto dalla nostra società e dai giovani in particolare, con un linguaggio originale e coinvolgente. Le storie dei protagonisti di questa pubblicità che si fa film, oltre ad emozionare lo spettatore, diventano quindi un messaggio di fiducia e speranza nel futuro”.


Monsignor Giovanni Santucci, vescovo di Massa Marittima-Piombino, la persona che più di ogni altro ha voluto dedicare un premio a San Bernardino – il protettore dei pubblicitari, nativo proprio della cittadina toscana -, ha indirizzato un forte messaggio di responsabilità, puntando l’attenzione soprattutto sui giovani “fruitori meno attrezzati alla ricezione di alcuni messaggi pubblicitari, per cui è necessario avere sempre il primo pensiero, a cui è doveroso dare particolare importanza”.


Accanto al riconoscimento ufficiale, dopo il grande successo dello scorso anno, si è tenuta la seconda edizione del Premio “Progetto Scuole”, uno speciale contest creativo tra i ragazzi delle scuole della provincia di Grosseto e Livorno. Lo sponsor Eni ha messo a disposizione il materiale perché potessero essere create delle originali campagne pubblicitarie, naturalmente di contenuto etico, da parte dei ragazzi. Al primo posto si è classificata la classe V°C grafico dell’Istituto “Luigi Einaudi” di Follonica con il progetto presentato dalla giovanissima Deborah De March. Per i vincitori la grande soddisfazione di vedere pubblicati i frutti del proprio lavoro su alcuni quotidiani locali e nazionali.

COMMENTI

Eventi