/media/post/dfu9cr8/1f7da7e7e0c9b630db18e6d7d178da7d-600x512.jpg
Ferpi > News > La sfida del video live streaming

La sfida del video live streaming

16/12/2015

Valentina Citati

Facebook investe sempre di più nel settore video lanciando la sfida ad app come Meerkat e soprattutto Periscope. L’intenzione è quella di lanciarsi nel promettente settore del live streaming consentendo a tutti di diventare broadcaster. Il 2016 decreterà chi sarà il vincitore come illustra Valentina Citati.

 

Per chiudere l’anno “in bellezza” Facebook lancia l’ennesima novità annunciando l’inizio della fase test per rendere disponibile a tutti gli utenti la funzione di video live streaming ora concessa solo ai VIP. Facebook, così, investe sempre di più nel settore video lanciando la sfida ad app come Meerkat e soprattutto Periscope.

Tutti broadcaster

Solo qualche mese fa Facebook aveva introdotto Mentions che consentiva ad un ristretto numero di utenti famosi di girare e postare online video live. Ora annuncia che sta sperimentando questo servizio anche su alcuni utenti negli Usa possessori di iPhone. L’intenzione è chiaramente quella di lanciarsi nel promettente settore del live streaming consentendo a tutti di diventare broadcaster, ovvero, di girare dal vivo e di condividere sul feed video in live streaming. Il test serve a individuare e superare le difficoltà tecniche già emerse, come il rallentamento dello streaming dei video, che si ingigantirebbero nel momento in cui l’oltre 1 miliardo di fan cominciasse a postare video live.

Come Funziona

La nuova funzione sarà, come sempre, facile e veloce. Cliccando sulla barra inferiore del proprio status comparirà l’icona ‘live video’, si potrà poi aggiungere una breve descrizione e selezionare con quali amici condividere il video prima di andare live (come su Periscope). Durante il live broadcast si potranno vedere, inoltre, il numero degli spettatori, il loro nome e lo stream dei commenti. Al termine si può decidere se eliminare il video o mantenerlo sulla propria Timeline per consentire anche agli altri amici di visualizzarlo in un secondo momento.

1

Perché risulterà vincente


Con questa mossa Facebook lancia la sfida alle app già esistenti quali Meerkat ma soprattutto Periscope che più della prima si è sviluppata divenendo lo strumento principale per fare live streaming tramite app. Tuttavia è molto probabile che il colosso di Zuckerberg vinca la partita grazie ai numeri e alle risorse molto più ingenti su cui può contare. Infatti Twitter non ha saputo, o molto probabilmente, potuto sostenere efficacemente l’app incrementandone la popolarità velocizzando e semplificando le condivisioni dei video sulla timeline. Facebook, invece, punta proprio a rendere la pubblicazione e, quindi, lo sharing veloce e diretto sulla timeline senza dover passare per una app esterna. Oltre a questo il numero enorme dei suoi utenti garantirà una platea vastissima di utilizzatori facendo potenzialmente esplodere la nuova funzione.

La battaglia perciò è agli inizi ma tutto fa pensare che anche il 2016 sarà all’insegna del predominio del gigante Facebook.

COMMENTI

Eventi