Ferpi > News > Le attività in programma nel 2008 della delegazione Ferpi Triveneto

Le attività in programma nel 2008 della delegazione Ferpi Triveneto

22/01/2008

Formazione professionale, promozione della cultura delle Rp, consolidamento delle relazioni istituzionali e con altre associazioni, sono alcuni degli elementi del programma 2008.

Ottima occasione quella di una cena d'inizio anno per presentare il programma delle attività del 2008 della delegazione Ferpi Triveneto.
Alla presenza di Sissi Peloso, presidente Ferpi tra il 2003 e il 2005, e della socia Federica Cimitan, oltre a un buon numero di soci Ferpi e amici Uni>Ferpi, Mariapaola La Caria ha anticipato le iniziative che interesseranno la delegazione del Nordest.

Grande attenzione è stata posta alla crescita della professionalità e soprattutto al suo riconoscimento da parte del territorio. Lungo questa direttrice, infatti, si pongono le collaborazioni intraprese con Fondazione Nordest e con l'Associazione Industriali di Vicenza e di Padova, alle quali si aggiungerà prossimamente la definizione di un'intesa con l'ordine dei Giornalisti del Veneto e del Friuli Venezia Giulia.
Il rapporto consolidato con TP, inoltre, porterà alla realizzazione di alcuni incontri nell'area friulana; mentre in aprile, il Triveneto sarà impegnata al Salone d'Impresa 2008 con un seminario dedicato.
Una delle novità rilevanti è rappresentata dal sito, uno spazio dedicato agli stakeholder volto a valorizzare la professione, a far conoscere i soci e ad accreditarli. Il sito è attualmente in costruzione ma spera presto di diventare un valido strumento di conoscenza e di diffusione delle relazioni pubbliche, così come sono intese da Ferpi.
L'attenzione verso i giovani, i futuri professionisti, resta uno dei capisaldi dell'attività. Il nuovo anno ha visto la ripresa del Progetto Mentore con l'adesione di due soci Uni>Ferpi; inoltre, si aprirà a breve un Tavolo di Consultazione con il corso di laurea di Scienze della Comunicazione dell'Università di Padova, il quale si è fatto promotore di un'azione di dialogo con le parti sociali, in vista di una futura collaborazione tra l'Università di Padova e le associazioni della comunicazione e delle imprese di comunicazione.
Sono molteplici, insomma, i fronti in cui il direttivo è coinvolto e in cui vuole coinvolgere i suoi soci, a dimostrazione di una vivacità di pensiero e di una voglia di fare esemplari.
Alessandra Fabian

COMMENTI

Eventi