Ferpi > News > L'informazione online secondo il Bivings Report

L'informazione online secondo il Bivings Report

13/12/2006

Il Bivings Report analizza per la prima volta la qualità dei 50 periodici americani online più popolari. Più strategici dei quotidiani, non presentano però alcuna traccia del web 2.0

Il Bivings Report (TBR) è una nota fonte di notizie, ricerche e analisi della comunicazione via web i cui contenuti sono postati, creati e gestiti da strateghi e analisti della comunicazione, imprenditori, disegnatori e programmatori del web. TBR, dopo aver analizzato come ogni anno l'uso di internet da parte dei quotidiani americani, ha deciso di condurre una ricerca analoga con l'industria dei magazine. Lo studio ha recensito i siti dei 50 maggiori magazine degli Stati Uniti e li ha valutati basandosi sulla presenza o assenza di varie caratteristiche del web 2.0. E alla fine della ricerca è apparso chiaro che i magazine online non ne fanno praticamente uso.
Il web 2.0 è un nuovo modo di intendere Internet, che pone al centro i contenuti, la partecipazione degli utenti, l'interazione e che influenza il modo di lavorare in rete. Non è un software specifico e nemmeno un marchio ma un insieme di approcci per usare la rete in maniera nuova. I blog, i wiki, il podcasting ne sono le applicazioni più diffuse, insieme ai cosiddetti mash-up, ovvero ai rimescolamenti di servizi diversi. Un esempio tra i più recenti è Housing Maps che incrocia Google Maps con gli annunci immobiliari di Craigslist per fare un sito in cui i potenziali acquirenti possono vedere immagini satellitari delle proprietà in vendita. Tornando al TBR, nonostante il fallimento in termini di caratteristiche 2.0, dall'analisi emerge che i magazine, diversamente dai quotidiani, hanno intrapreso una strategia generale su come stare in rete. Invece di replicare online i contenuti dell'edizione cartacea, i magazine si sono sforzati di pubblicare sui loro siti materiali unici, specifici per il web e di facile fruizione, usando in questo modo internet come ulteriore supplemento, piuttosto che un sostituto alla pubblicazione cartacea. Ecco alcuni risultati chiave della ricerca:

La caratteristica più comune è l'offerta di feed RSS (48 %)
Message board o forum sono offerti dal 46 % dei siti, in particolare da quelli dei magazine femminili
Il 38% richiede la registrazione per accedere al contenuto totale del sito
Il 40 % offre almeno un reporter blog
Contenuti video sono presenti sul 34% dei siti
Il 14% usa poadcast e bookmarking, l'8 % permette commenti sugli articoli e il 6 % usa tag
Leggi il rapporto completo  o leggi i dati. 
N.C. 

COMMENTI

Eventi