Ferpi > News > ll mercato delle Rp contrasta la crisi

ll mercato delle Rp contrasta la crisi

03/07/2012

Confermata la crescita del mercato delle Relazioni Pubbliche. Digital PR e Social Media la fanno da padrone ma crescono anche Energia, Internet ed e-commerce. Tiene il Largo Consumo. Grande cautela per le previsioni 2012. Sono le principali evidenze emerse dall’indagine Assorel sul settore.

Pur in presenza di un’accentuata difficoltà dei mercati e delle economie, e di caduta ancora drastica degli investimenti privati e pubblici in comunicazione, il comparto delle Relazioni Pubbliche rappresentato dagli Associati Assorel ha confermato un andamento di crescita del + 2%, dato ancor più rilevante se si considera il segno positivo del + 4% che si era registrato l’anno passato.
L’analisi del mercato italiano delle Relazioni Pubbliche, risultato dalla consueta Indagine, unica in Italia, elaborata e sviluppata annualmente da Assorel grazie al contributo delle società associate, ha confermato anche per la disciplina delle Rp, un sempre maggiore orientamento al digitale e ai Social Media e la sua omogenea diffusione su molteplici settori merceologici.
Perdurando ancora per tutto l’anno in corso la crisi dei consumi e considerando la drastica caduta del PIL, prevista dal Centro Studi Confindustria, forte cautela è invece manifestata dalle imprese per quanto riguarda le previsioni di andamento per il 2012; il 75% ritiene che l’anno in corso sarà decrementale, o di stabilità, mentre solo un quarto dei rispondenti ipotizza un ulteriore sviluppo congiunturale del settore dopo il + 6% del biennio.
Sentimenti che si riflettono sulla stabilità degli addetti operanti presso le agenzie associate, che sono ancora in lenta, ma confermata, diminuzione.
“Nonostante elementi di contrasto e di incertezza, e nonostante questa stasi nell’occupazione che è il principale motivo di preoccupazione in presenza di una forte attenzione dei giovani al nostro settore, la lettura che diamo di questi dati ci conferma che in tempi di crisi il contributo che le Rp danno ai fattori sostanziali di successo dell’impresa, come la reputazione, sono valutati con grande interesse dal mercato”, sotiene Beppe Facchetti, presidente Assorel. “ E’ certamente finito il tempo dell’immagine, delle conquiste di spazi ‘mordi e fuggi’, e conta sempre più quello che le nostre aziende possono dare in consulenza e operatività per affrontare sfide decisive per importanti settori della produzione e dei servizi, compresi quelli pubblici. Crescere nel 2011 e sperare di farlo ancora nel 2012 sono elementi di conforto per tutta la nostra industry, e di rinnovato impegno della nostra Associazione contro pratiche disinvolte di improvvisazione, di dumping e di sleale competizione da parte di chi non affronta il mercato con la nostra attenzione alla professionalità, alla certificazione di qualità e all’esperienza anche internazionale che esprimiamo”.
Clicca qui per scaricare l’indagine.

COMMENTI

Eventi