Ferpi > News > Magazine Ferpi: la professione al centro del nuovo numero

Magazine Ferpi: la professione al centro del nuovo numero

21/06/2013

Dopo 40 anni, con il decreto del gennaio scorso, Ferpi entra di diritto nell’elenco delle associazioni rappresentative a livello nazionale delle professioni non regolamentate. Un numero dedicato alla professione arricchito dallo speciale dedicato all’Assemblea elettiva di Torino ed all’Assemblea straordinaria convocata per discutere le proposte di modifica dello statuto della Federazione.

Si fa sempre più chiara la funzione delle relazioni pubbliche e il ruolo dei professionisti. Il Mandato di Melbourne, che in questo numero del giornale riproponiamo nella traduzione italiana in versione integrale, ha tracciato la nuova rotta su cui dovranno muoversi le Rp e oseremmo dire la comunicazione delle organizzazioni nei prossimi anni. L’organizzazione comunicativa, come indicato già negli Accordi di Stoccolma, deve essere considerata un entità vitale caratterizzata da un Dna costituito da tre elementi: valori, leadership, cultura.
Sembrerebbe quello su cui abbiamo lavorato fino ad oggi. Ma non è così perché nel Mandato si ribadisce come il vero obiettivo delle Relazioni pubbliche è supportare le organizzazioni in modo che attraverso la loro comunicazione possano dare un contributo fondamentale alla società. Il Mandato di Melbourne nel nostro Paese assume un significato ancor più importante perché si inserisce in un periodo storico particolarmente difficile in cui le organizzazione private, pubbliche e sociali sono chiamate ad un salto di qualità che riguarda principalmente la governance, il modo di essere governate.
Governance che, alla luce dei cambiamenti socio-economici epocali dovuti al nuovo protagonismo dei propri pubblici, non più solo destinatari delle azioni di comunicazione, deve essere ripensata in funzione proprio del management delle relazioni con stakeholder influenti. In questo scenario la community professionale ha un ruolo fondamentale perchè diviene l’unico luogo di incontro, confronto e crescita. Per queste ragioni il Consiglio Direttivo Nazionale di Ferpi, dopo una lunga campagna di ascolto, ha convocato l’Assemblea straordinaria dei soci a luglio per modificare lo Statuto e renderlo più performante e adatto ai tempi che stiamo vivendo, anche all’indomani dell’iscrizione di Ferpi nel registro delle associazioni rappresentative a livello nazionale delle professioni non regolamentate.
Giancarlo Panico
Vladimiro Vodopivec
Clicca qui per scaricare il magazine.

COMMENTI

Eventi