Ferpi > News > Mai 'postare' informazioni invano

Mai 'postare' informazioni invano

15/12/2004

Diari in rete e imprese: aumentano i blogger licenziati per avere postato notizie sulla propria azienda.

Per le imprese 'postare' notizie riservate o foto con indebiti riferimenti è peccato e negli Usa si può anche essere licenziati per questo. E' quanto segnala la webzine Wired, denunciando, insieme alla blog-mania, anche la diffusa abitudine da parte di impegati di riportare informazioni riservate sul datore di lavoro nel proprio blog.E sulla parola riservato si apre una diatriba, posto che il concetto è ovviamente passibile di definizioni soggettive.Nel web-log, o blog, uno di quei siti web che stanno tra il bollettino di notizie e il diario personale o collettivo, c' incerti.Questi sono solo alcuni degli esempi di licenziamenti eccellenti a causa dei blog che si stanno verificando nella democratica America.Le regole in materia non sono così chiare e, come spesso succede, un nuovo fenomeno crea un vuoto legislativo. Cosa è lecito e cosa no è ancora tutto da stabilire. Ma nel frattempo ogni riferimento all'azienda per la quale, anche e soprattutto temporaneamente, si lavora, va accuratamente evitato.
Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi