/media/post/5ehshpr/Vacunas.jpg
Ferpi > News > Professionisti delle PR per informazioni affidabili sui vaccini anti COVID-19: al via l’iniziativa di ICCO

Professionisti delle PR per informazioni affidabili sui vaccini anti COVID-19: al via l’iniziativa di ICCO

23/03/2021

Redazione

ICCO - International Communications Consultancy Organisation avvia la collaborazione con EMA per promuovere la diffusione di informazioni da fonti attendibili sui vaccini anti COVID-19 e combattere disinformazione e fake-news.

Il COVID-19 ha generato anche una pandemia di disinformazione che impatta direttamente la vita delle persone in tutto il mondo e, in questo scenario, i professionisti della comunicazione hanno la responsabilità di contribuire a portare i cittadini verso fonti affidabili d’informazione come il sito di EMA e i suoi canali social su Twitter e LinkedIn.

C'è anche l'obbligo di educare contro fonti inaffidabili e non richieste o falsità comunemente diffuse attraverso i social media e la messaggistica istantanea. In risposta a questo, ICCO – organizzazione che rappresenta il comparto delle relazioni pubbliche e dei consulenti in comunicazione nel mondo in rappresentanza di 70 Paesi, tra cui l’Italia, e 3.000 agenzie – incoraggia i professionisti delle PR a utilizzare e condividere fonti affidabili d’informazione.

Massimo Moriconi, Presidente Europeo di ICCO ha dichiarato: "I membri di ICCO hanno una doppia responsabilità in questa ‘infodemia’, la prima è quella di promuovere e supportare fonti d’informazione affidabili. I nostri professionisti possono unirsi nell'amplificare messaggi, ultime notizie e fatti provenienti da istituzioni scientifiche credibili, è qualcosa che dobbiamo fare. ICCO è lieta di aver concordato con l'Agenzia europea per i medicinali (EMA) di offrire questo tipo di supporto nella prima fase della nostra collaborazione. La fase successiva includerà altre attività di comunicazione.

La seconda responsabilità che i professionisti delle relazioni pubbliche hanno in questa ‘infodemia’ è quella di identificare e segnalare false informazioni, anche attraverso canali dedicati come quelli istituiti dall'Organizzazione mondiale della sanità. Il nostro obiettivo è indirizzare il numero maggiore di professionisti verso queste risorse di vitale importanza e incoraggiare i colleghi a fare della segnalazione di informazioni sbagliate un'abitudine regolare”.

Martin Slater – Rappresentante per l’Italia di ICCO come Delegato UNA PR HUB – ha commentato: “Per l’Italia è importante e significativo che tutti i membri di ICCO abbiano condiviso quest’iniziativa. Le opinioni possono variare ma è essenziale che ci sia trasparenza sui fatti e le osservazioni scientifiche. In un mondo sovrappieno di fatti contradditori, EMA offre un punto di riferimento autorevole”.

Carola Salvato – Presidente di Global Women in PR Italia – ha aggiunto: “Come esperta di comunicazione nel settore salute ritengo fondamentale che competenza, chiarezza e senso di responsabilità prevalgano sempre, ciò nel rispetto delle fonti, dei dati e del significato che attribuiamo loro. Guardo con favore a questa proposta di ‘info vigilanza’ con la convinzione che sia necessario farne un uso consapevole e sempre basato sulle evidenze scientifiche, in un contesto di reale confronto e autentico dialogo”.

Per mostrare sostegno a questa iniziativa, è possibile utilizzare il logo e la firma digitale "Support Reliable Vaccination Communication" ottenibile insieme ad altre informazioni sull’iniziativa all’indirizzo https://iccopr.com/vaccination-communication/.

 

COMMENTI

Eventi