/media/post/7zvacal/palazzo.jpg
Ferpi > News > Marketing Istituzionale & Public Affairs, gestire le relazioni istituzionali creando valore per l’impresa

Marketing Istituzionale & Public Affairs, gestire le relazioni istituzionali creando valore per l’impresa

27/06/2019

Redazione

Appuntamento il prossimo 8 luglio a Roma presso il Centro Studi Americani con la presentazione del libro di Giulio Di Giacomo, a cura della Delegazione Ferpi Lazio.

Il libro di Giulio Di Giacomo ha, fra gli altri meriti, quello di rappresentare le relazioni istituzionali come un processo, tangibile e ordinato, che costruisce percorsi virtuosi fra amministrazioni pubbliche ed imprese per conseguire obiettivi di comune interesse. “Il cambio di paradigma nel rapporto pubblico privato è una innovazione necessaria per la trasformazione del sistema ma spesso ci si scontra con procedure rigide, consuetudini radicate che generano diffidenza e preoccupazione” quando si esplorano nuove forme di dialogo, scrive l’autore nella sua introduzione.

Il libro si concentra sulle tecniche e le modalità di identificazione degli spazi virtuosi di collaborazione fra pubblico e privato. Lo fa utilizzando un artificio retorico: quello di definire il “marketing istituzionale” una declinazione operativa del public affairs nell’universo delle Relazioni Istituzionali.

“Nella maggioranza dei casi”, continua l’autore, “il mancato raggiungimento di accordi fra pubblico e privato non sono dovuti a fallimenti tecnici ma al mancato tentativo di esplorare forme innovative di lavoro congiunto, ovviamente nel pieno rispetto di tutta la normativa, a partire da una etica sostanziale, dalle leggi e dal Codice degli Appalti”. Il marketing istituzionale si propone quindi di dare alle relazioni istituzionali gli strumenti di programmazione delle attività, di definizione degli obiettivi – maturati alla luce della strategia aziendale – per una puntuale identificazione delle azioni e dei risultati attesi e la loro misurazione. Non soltanto quindi azioni reattive a difesa di questo o quel provvedimento ma un piano di attività di public affairs che diventa il piano strategico per la realizzazione degli obiettivi strategici dell’azienda. In questo quadro si coglie la provocazione del Prof. Paolo Boccardelli – Direttore della Luiss Business School – che firma una delle due prefazioni – quando afferma: “Il piano dell’analisi del libro è quello delle relazioni istituzionali, le quali sono trattate in chiave innovativa, facendola assurgere ad un ruolo di coordinatore inter-funzionale delle azioni che coinvolgono la pubblica amministrazione. Questa posizione e guadagnata grazie a un significativo ruolo organizzativo assegnato ai public affairs e in coerenza con il riconoscimento della pervasività dell’azione delle istituzioni nei principali processi aziendali”. Le interpretazioni limitative del ruolo del lobbista vengono trasformate: non più solo rappresentante di interessi (cosa già molto diversa dalla comune idea negativa sul ruolo del lobbista) ma manager che coordina l’iniziativa dell’azienda verso i pubblici di riferimento (non solo la pubblica amministrazione) perché è il più adatto ad analizzare, interpretare e dare sostanza alle esigenze delle diverse funzioni aziendali (commerciali, tecniche e di staff). “Dialogare con la politica”, continua Boccardelli, “significa ampliare gli orizzonti del dibattito, agire con ottica strategica di medio lungo periodo.

Le relazioni istituzionali, come parte integrante delle relazioni pubbliche, vengono quindi rappresentate come strumento fondamentale di management che disegna con e per l’azienda la migliore strategia di approccio al mercato e alle istituzioni.

La Delegazione Ferpi Lazio presenta il libro di Giulio di Giacomo lunedi 8 luglio alle ore 18 al Centro Studi Americani, in via Caetani a Roma. Il panel dei discussant è di livello. Ci saranno, oltre all’autore: Giuseppe De Lucia, Delegato Ferpi Lazio; Maria Cristina Antonucci, Ricercatrice del Cnr; Mario Castagna, Socio Ferpi; Francesca Chiocchetti, Public Affairs Manager di Samsung; Andrea Ruggeri, Deputato; Federico Freni, Presidente del Centro Studi Termpora. Il panel sarà moderato da Vincenzo Manfredi, membro del nuovo Consiglio Nazionale della Ferpi, che ha la responsabilità di guidare il Gruppo di Lavoro su Advocay e Public Affairs.

Con il libro di Giulio Di Giacomo facciamo un passo avanti molto innovativo nella costruzione dei processi di public affairs in quanto la ricchezza di tecniche, di metriche, di attività strutturate, la completezza di tutta la filiera di creazione del valore delle relazioni istituzionali, l’utilizzo di tutte le attività di relazioni pubbliche e comunicazione nel loro insieme, ci da uno spaccato entusiasta di quello che molti di noi considerano il mestiere più bello del mondo.

(descrizione)

COMMENTI

Eventi