Ferpi > News > Marketing via radio

Marketing via radio

07/01/2004
Negli Usa stanno sperimentando un nuovo metodo per fare pubblicità, sfrutta il sistema R.d.s. delle autoradio. In pratica oltre al nome della radio e della canzone in onda, sul frontalino dell'apparecchio vengono trasmessi messaggi pubblicitari in forma testuale.Questo nuovo sistema, che però sfrutta una tecnologia già nota e impiegata da anni, potrebbe far svegliare dal torpore l'advertising americano. Nel 2001 gli introiti delle pubblicità radiofoniche hanno subito un vistoso crollo, per poi ricominciare a riprendersi lentamente lo scorso anno.E pare che dopo il lancio dei banner per radio gli investimenti siano aumentati del 2 per cento.Come racconta un pezzo del New York Times la pubblicità, specie negli Usa, sta conoscendo un periodo difficile, di totale evoluzione. Le agenzie cercano nuovi modi per personalizzare la comunicazione, perché l'abbondanza di mezzi richiede sistemi di comunicazione più sofisticati e personalizzabili.Questo sistema però non piace a tutti: da un lato c'è chi ritiene che il bombardamento pubblicitario non lasci tregua al consumatore e che oramai siano troppo limitati gli spazi liberi dalla pubblicità e dall'altro ci sono i sostenitori della sicurezza stradale, secondo i quali il sistema di informazioni per gli acquisti in R.d.s. è un'ulteriore distrazione per il guidatore.Per approfondimenti:The New York Times (registrazione gratuita)Barbara Roncarolo - Totem

COMMENTI

Eventi