Ferpi > News > Meeting Ferpi a Palermo

Meeting Ferpi a Palermo

13/06/2007

I soci raccontano.

Giovedì scorso si è svolto a Palermo l'incontro per i soci Ferpi dal tema "Il ruolo del Comunicatore nel contrasto alla criminalità organizzata: il caso del progetto Formazione e Sostegno alle Associazioni antiracket e antiusura siciliane". Relatori Roberto Antonucci e Pierluigi Bongiovanni, entrambi soci Ferpi. Presenti i soci Ferpi palermitani e alcuni componenti di Catania e Caltanissetta.
L'iniziativa è stata resa possibile grazie all'estrema disponibilità "associativa" e professionale del socio Antonucci il quale, essendo uno dei componenti del gruppo di lavoro che gestisce l'articolato e complesso progetto di comunicazione per l'Assessorato regionale da ormai circa due anni, ha ritenuto importante condividere con i soci siciliani l'impostazione della strategia di comunicazione realizzata.
Non una lezione canonica, ma un regalo professionale. Un nuovo modo di apprendere metodi e tecniche attraverso il racconto di amici, colleghi e soci Ferpi. Uno scambio utile ma soprattutto arricchente.
L'esposizione ha permesso ai presenti di apprendere le motivazioni e le esigenze espresse dall'Assessorato, i conseguenti obiettivi di comunicazione da raggiungere e indicati sinteticamente dal bando di gara, la creazione della task force capace di gestire correttamente il piano di comunicazione analizzato.  
È stato molto interessante apprendere la complessità mentale, percettiva, amministrativa e logistica sviluppata in questo contesto. L'esternazione di aneddoti, dei momenti di tensione e dei momenti di coesione hanno, poi, arricchito il percorso tracciato dai relatori-soci Ferpi. Se non fosse stato per la necessità di correre in aeroporto per ritornare a Roma la sera stessa, credo che i soci siciliani avrebbero trattenuto ancora per molto Roberto e Pierluigi al fine di proseguire l'affascinante testimonianza.
Abbiamo tutti ascoltato i metodi e le tecniche professionali utilizzate, ma soprattutto abbiamo compreso che i soci possono raccontarsi anche dal punto di vista professionale, permettendo ai colleghi amici di vivere e, perché no, di apprendere attraverso i casi concreti l'evoluzione della nostra professione. Ognuno di noi opera in settori e ambiti molto diversi ed è proprio questo il punto di forza e il vantaggio a disposizione di tutti noi. Umiltà, l'onestà e la voglia di mettere a disposizione il proprio know how al servizio della crescita associativa.
Mi piace pensare che altri soci Ferpi abbiano il desiderio di esporre anche i loro casi concreti. Ferpi può essere anche questo. Scambio. Valori. Condivisione. Il tutto verso una crescita esponenziale. Uno stimolo a fare sempre meglio.
Grazie a Roberto e a Pierluigi per la chiarezza espositiva, l'onestà professionale e l'amicizia associativa che avete manifestato nei nostri confronti.
 
Amanda Jane Succi  

COMMENTI

Eventi