/media/post/gpc5bg9/Water-Sanitation.jpg
Ferpi > News > SDG 6: garantire la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie è possibile?

SDG 6: garantire la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie è possibile?

21/01/2021

Redazione

Terzo appuntamento, giovedì 28 gennaio, con le "Conversazioni sugli SDGs: a che punto siamo nell'agenda 2030?”, ciclo di incontri promosso da Azione contro la Fame, con il patrocinio di FERPI. Il focus del webinar sarà la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie per tutti.

Si terrà giovedì 28 gennaio, dalle 10.30 alle 12.00, il terzo Zoom webinar legato al ciclo di incontri “Conversazioni sugli SDGs: a che punto siamo nell'Agenda 2030?”.

L'appuntamento verterà sul tema “SDG 6: Garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico-sanitarie è possibile?”.

La serie di incontri è promossa da Azione contro la Fame, organizzazione umanitaria leader internazionale nella lotta alla fame e alla malnutrizione ed è rivolta a comunicatori ed esperti di CSR che sono interessati ad approfondire la percezione e le iniziative di comunicazione che hanno al centro gli Obiettivi di sviluppo del Millennio.

Coordinerà l'incontro il Caporedattore della pagina economica del Corriere della Sera, Nicola Saldutti.

La partecipazione all'evento - patrocinato, tra gli altri, anche da FERPI - consente a tutti i soci di ottenere 10 crediti formativi validi per la qualificazione interna.

Info e iscrizioni qui.




Azione contro la Fame

Azione contro la Fame è una organizzazione umanitaria internazionale leader nella lotta contro le cause e le conseguenze della fame e della malnutrizione. Da 40 anni, salva la vita di bambini malnutriti, assicura alle famiglie acqua potabile, cibo, cure mediche e formazione, consentendo a intere comunità di vivere libere dalla fame. Nel 2019, a livello globale, Azione contro la Fame ha curato 654 progetti. Grazie al suo network internazionale ha raggiunto, complessivamente, oltre 17 milioni di persone in quasi 50 Paesi. L’organizzazione, grazie al suo staff prevalentemente locale, lo scorso anno ha risposto, efficacemente, a ben 43 emergenze.

 

 

COMMENTI

Eventi