Ferpi > News > Se il sindaco affitta un giornale. E pubblica solo good news

Se il sindaco affitta un giornale. E pubblica solo good news

02/11/2005

L'esperimento di comunicazione del consiglio comunale di Newark (NY)

In politica - si sa - no news is good news. Nelle rp, invece, le buone notizie sono qualcosa che il denaro non può comprare. Ma per il sindaco Sharpe James (nella foto) ed il consiglio comunale di Newark le cose non stanno così: hanno trovato il modo di comprare le buone notizie.Il consiglio comunale ha infatti deciso di affittare un giornale agli inizi, il Newark Weekly News, per pubblicare le notizie positive sulla città e pagherà per il servizio 100.000 dollari nel corso del prossimo anno.Howard Scott, il proprietario del Newark Weekly News ha dichiarato di non fare niente di diverso dal fornire un servizio, allo stesso modo in cui i grandi giornali sono pagati per stampare annunci legali che le municipalità devono pubblicare per legge."Non abbiamo avuto né critiche né inchieste all'interno della redazione", ha detto Scott. "Essere di nicchia ci favorisce, la gente è arrivata a conoscerci e ad apprezzarci". Ma Roy Peter Clark, studioso anziano del Pointer Institute per gli Studi sui Media di St. Petersburg in Florida, ha dichiarato che l'uso di denaro pubblico per travestire le notizie date da chi governa come corrette e dare resoconti non equilibrati è sbagliato."Pubblicare propaganda governativa in guisa di neutrale, distaccato servizio giornalistico non è etico" ribadisce Clark. "Il problema è il modo in cui chi governa a tutti i livelli prova a manipolare i messaggi diretti ai media per controllarli e filtrare tutto quello che esce".
Il Newark Weekly News ha iniziato a uscire in gennaio come giornale locale, con servizi e notizie. Una rubrica specifica pubblica notizie sui politici di Newark. Un servizio sul componente della Giunta e dell'Assemblea Donald K. Tucker era in un numero recente, il vice sindaco e senatore dello stato Ronald L. Rice era intervistato in un altro; in un altro ancora il sindaco ha posato con gli allievi di una classe di karatè.Molta della pubblicità del Newark Weekly viene dall'amministrazione cittadina. Nell'edizione del 14 ottobre, la città ha avuto 8 pagine intere formato tabloid di pubblicità e schede che pubblicizzavano eventi cittadini quali il programma di riacquisto delle armi e il piano ricreativo della città. Il 12 ottobre il proprietario ed editore Scott, durante il consiglio comunale, ha fatto il passo che lo avrebbe portato a chiudere il contratto delle buone notizie."Abbiamo trovato molte notizie positive non identificate dal giornale, lo Star Liar, intendo dire lo Star-Ledger" ha detto Scott nel suo intervento di tre minuti in consiglio. (Star Liar - bugiardo - è il soprannome che viene usato per lo Star-Ledger da molti politici di Newark, incluso il sindaco James).Il consiglio ha così approvato all'unanimità, senza una gara d'appalto e senza molto discutere, il contratto da 100.000 dollari secondo cui Legacy Media Group, che possiede il Newark Weekly, lavorerà con l'ufficio comunale della pubblica informazione per pubblicizzare "gli aspetti positivi della città, a seconda delle richieste dell'ufficio del sindaco o del consiglio municipale".Il foglio dovrà produrre articoli basati sulle direttive del consiglio municipale e dell'amministrazione, che arriveranno cioè da Donna Purnell, responsabile della comunicazione e portavoce del sindaco, e da Brenda Jones redattrice dello staff di comunicazione. Questo tipo di giornalismo a favore è stato recentemente criticato in tutti gli USA e l'amministrazione Bush è stata sottoposta ad un attento esame l'anno scorso per l'assunzione di giornalisti allo scopo di promuovere i suoi programmi.L'Ufficio di Avvocatura degli Stati Uniti a Washington sta indagando sul contratto del columnist Armstrong Williams, conservatore e afro-americano, assunto per promuovere la legge di Bush No Child Left Behind education, come risulta dai servizi pubblicati. John O'Brien, direttore esecutivo dell'Associazione della stampa del New Jersey, dice di non aver mai sentito parlare di una municipalità che abbia un contratto di relazioni pubbliche con un giornale. "E' una cattiva politica pubblica spendere denaro delle tasse dei cittadini per produrre un giornale che potrebbe essere percepito come indipendente. Il ruolo della stampa si suppone sia quello del cane da guardia" prosegue O'Brien. In aggiunta ai contenuti degli editoriali pagati, il Newark continua da avere altre inserzioni pubblicitarie: alcune gratuite e altre a pagamento, come sostiene Scott, il proprietario.
Secondo gli archivi dello Stato Legacy Media Group non è stata registrata come soggetto commerciale fino al 14 ottobre, due giorni dopo la chiusura del contratto, ma Howard Scott afferma di averne fatto richiesta già da giugno. Il Newark Weekly News non è il primo giornale che Scott ha pubblicato: precedentemente stampava il Twin Visions e suo fratello gemello John Howard Scott pubblicava il Good News Connecticut Press a Bridgeport, entrambi non più in commercio. I membri del consiglio comunale hanno apprezzato l'idea di pagare per le notizie positive. "Una delle lamentele dei cittadini è che non ricevono abbastanza notizie sulla loro comunità" sostiene il presidente del consiglio Donald Bradley.
"Mi piacciono gli articoli che scrivete sul vostro giornale" ha detto Hector Corchado, North Ward Councilman, a Howard durante la sua presentazione. "Sono un soffio d'aria fresca. Non viviamo in un mondo utopico ma spero che i media scrivano cose positive." Rick Everett, direttore editoriale dello Star Ledger, ha dichiarato che il giornale copre una grande varietà di storie su Newark e produce una sezione settimanale di notizie sulla comunità cittadina. "Abbiamo veramente storie positive su Newark. La sezione Questa settimana a Newark è piena di storie sulle comunità, le scuole, le chiese" ha proseguito.
Il sindaco James ha avuto l'idea di usare il Newark Weekly per avere buona stampa dopo che sua  madre, 91enne, gli ha detto di aver visto la sua foto sul giornale. "Ho detto subito: lo Star Ledger mi sta dando addosso di nuovo" ricorda James "e lei mi ha risposto 'Non lo Star Ledger' e ha tirato fuori il Newark Weekly News." James riferisce che sua madre aveva preso il giornale in banca. "Il contratto può darci anche una chance per entrare in contatto con aree che non conosciamo" ha concluso il sindaco.
N.C.

COMMENTI

Eventi