/media/post/8rvvp74/smart1.jpg
Ferpi > News > Smarting up!

Smarting up!

18/11/2018

Redazione

Lo smartworking è il programma di trasformazione su cui le organizzazioni hanno repentinamente volto lo sguardo oggi. Ma cosa vuol dire sul piano del cambiamento interno? E come si trasformano le organizzazioni in senso smart? Alessandro Donadio propone una riflessione (con l’intento di far notare come molte componenti e risorse siano già presenti nelle aziende) e presenta un modello punteggiato da casi aziendali concreti, come riferimento per i change agent impegnati in questa trasformazione

Lo smartworking è il programma di trasformazione su cui le organizzazioni hanno repentinamente volto lo sguardo oggi. Fino ad ora l'attenzione è stata posta quasi esclusivamente su aspetti di ordine normativo e tecnologico. In realtà queste innova- zioni stanno insidiando in modo diretto le fondamenta stesse della relazione persona - organizzazione: il tempo e lo spazio.

In passato la persona entrata in azienda aveva chiaro come il corrispettivo alla retribuzione fosse il suo lavoro esplicato in uno spazio (fabbrica o ufficio) e in un tempo di lavoro definiti e preordinati. Proprio qui sta il punto: la smart organization riporta questi due pilastri in carico alle persone, anziché alle organizzazioni, cambiando nelle fondamenta la geometria della relazione.

La trasformazione impatta su elementi di base del fenomeno organizzativo che deve ora definitivamente valorizzare il risultato piuttosto che il task, l'auto-gestione piuttosto che il coordinamento, la responsabilizzazione di ognuno, la delega ed l'autonomia. La definizione stessa di leadership viene rivoluzionata (smart leadership): pur continuando a valorizzare e governare si muove in contesti senza la presenza del- la persona e con nuovi strumenti di comunicazione ed engagement.

Nessun ponte resta in piedi se semplicemente si tolgono i pilastri che finora lo hanno sostenuto; è necessario sostituirli con altri più adatti e altrettanto capaci.

La Persona Aumentata dalle tecnologie, le platform, che divengono il collante di un'organizzazione che si fa liquida ed una nuova e diffusa leadership sono i pilastri su cui le smart organization staranno in piedi.

Nel testo è proposta una corposa riflessione sulla natura di questi pilastri, vecchi e nuovi, per evidenziare come molte componenti e risorse siano già presenti nelle aziende, ed un modello sistemico, punteggiato da casi aziendali concreti, che può fare da rife-rimento per i change agent impegnati in questa trasformazione.

 


 

Smarting up! 
La smart organization: una nuova relazione tra persona e organizzazione
Alessandro Donadio
FrancoAngeli, 2018
pp. 156, € 21,00

COMMENTI

Eventi