/media/post/tft55re/Social-media-analytics.jpeg
Ferpi > News > Social media: i numeri nel 2022

Social media: i numeri nel 2022

#TaccuinoDigitale

28/02/2022

Valentina Citati

È uscito da poco il Digital 2022 Global Overview Report, frutto della partnership tra We Are Social e Hootsuite, che offre il consueto aggiornamento dei dati sull’uso di Internet e delle piattaforme social.

Come di consueto il report offre una duplice prospettiva: a livello globale e relativa al singolo paese che cala i dati mondiali nella specifica realtà nazionale.

A livello globale le tendenze più interessanti che emergono sono le seguenti:

  • Crescita a doppia cifra degli utenti social

 

  • Crescite importanti per YouTube, Instagram, TikTok

  • Una nuova luce sulle preferenze globali nell’utilizzo dei social

  • L’aumento continuativo del social commerce

  • Lo sviluppo crecente nei costi dell’adv sui social

Rispetto ai social media si osserva innanzitutto una crescita di oltre il 10% rispetto all’anno scorso (+424 milioni di persone) degli utenti con 4,62 miliardi le persone che utilizzano le piattaforme social, circa il 58,4% della popolazione mondiale.

(descrizione)

Rispetto alle preferenze si conferma il primato della famiglia Meta seppure con un sorpasso significativo, infatti, Instagram supera Facebook anche se la prima posizione resta a WhatsApp. Nel mondo cinese Wechat si posiziona al quarto posto mentre TikTok, seppure app più scaricata nel 2021, rimane ancora molto indietro, preferito solo dal 4,3% degli intervistati. Infine, interessante l’ingresso di Discord, piattaforma originariamente connessa al gaming ma ora estesa al mondo innovativo delle crypto e degli NFT.

(descrizione)

Insomma, utenti ancora in forte crescita ma quanto tempo spendono sui social e per fare cosa? Anche il tempo speso sulle piattaforme social aumenta arrivando a 2 ore e 27 minuti al giorno, 35% del tempo totale passato online: le piattaforme social sono la destinazione preferita per gli utenti internet su scala globale.

Le destinazioni più gettonate: è YouTube a mangiarsi la fetta più grande del nostro tempo, con quasi 24 ore al mese (cui vanno aggiunte naturalmente quelle desktop, e gli embed nei vari siti); seguito da Facebook e TikTok a 19,6 ore al mese ciascuno. Il tempo speso su YouTubeFacebookWhatsApp è rimasto sostanzialmente stabile nell’ultimo anno, mentre quello speso su Instagram è cresciuto del 10%, e quello su TikTok addirittura del 48%.

(descrizione)

Advertising in crescita: circa 150 miliardi di dollari spesi nel 2021, vale a dire circa un terzo del media spend digitale globale. In particolare sono l’ecommerce e il social commerce a confermarsi una tendenza  che dopo la pandemia non si è più arrestata: quasi 3 persone su 5 comprano qualcosa online ogni settimana, un trend peraltro in crescita nel corso del 2021. Sui social Meta parla di oltre 1 miliardo di persone che usano Marketplace ogni mese, e 560 milioni sono quelle raggiungibili con adv: tendono ad essere più uomini che donne (55%-45%) e più vecchi rispetto alla audience Facebook overall.

I mezzi più utilizzati dalle persone per scoprire i Brand risultano essere ancora i motori di ricerca e la pubblicità in Tv, ma 1 persona su 4 è influenzata dalla pubblicità sui social media e il 76% degli utenti Internet utilizza i social per cercare informazioni su brand e prodotti (che scende però al 31% quando si parla dell’Italia).

Questo panorama che, seppure con qualche differenza, si conferma anche nel contesto italiano, mostra quindi come Internet e i social media continuino ad essere una opportunità irrinunciabile per i marchi. Coglierla significa comprendere a fondo le dinamiche di queste piattaforme, ascoltare e intercettare le nuove tendenze e non avere timore ad innovare costantemente.

Eventi