/media/post/3fgdpgp/452-1024x683.jpeg
Ferpi > News > Una buona causa può migliorare la vita delle persone

Una buona causa può migliorare la vita delle persone

19/05/2021

Luigi Irione

A breve al via una campagna media con la voce di tutte associazioni che hanno aderito a #Italialive per affermare che i professionisti dell’Events & Live Industry sono pronti a ripartire. L'appello di Luigi Irione, presente ai tavoli tematici istituiti, con la Presidente FERPI Rossella Sobrero e con i consiglieri nazionali Daniela Bianchi, Giuseppe De Lucia e Vincenzo Manfredi.

Sostenere una buona causa significa fare un investimento sul futuro. È un’opportunità con cui possiamo migliorare la qualità della vita della nostra comunità o della società in generale.

Questo è il parametro base da tenere in considerazione per una Federazione quando è chiamata ad agire per i suoi Associati e non solo, ma nel caso di #Italialive non si tratta solo di una buona causa, ma della vita quotidiana di centinaia e centinaia di persone, quelle che operano nel settore degli eventi e nelle filiere ad esso collegate.

Ed è proprio per questo che FERPI, ha deciso di sostenere #Italialive. Un’unica bandiera sotto la quale, dall’inizio della emergenza sanitaria, si sono aggregate le più grandi e rappresentative associazioni del settore degli Eventi e della Live Industry.

Una rete che, grazie all’impegno pro bono di tutti i partecipanti, è riuscita a fare rappresentanza e perorare le istanze di tutti i lavoratori, presso le Istituzioni e gli stakeholder al fine di tutelare un settore che conta migliaia di persone.

Persone che, a causa dell’emergenza sanitaria, si sono trovate nell’impossibilità di esprimere creatività, cultura, competenze e poter offrire e garantire lavoro. 

Le azioni coordinate dei tavoli tematici istituiti, al quale FERPI siede con la Presidente Rossella Sobrero e con i consiglieri nazionali Daniela Bianchi, Luigi Irione, Giuseppe De Lucia e Vincenzo Manfredi, hanno prodotto fino ad ora un confronto serrato con il Mise e con il Mibac e un presidio sui decreti che si sono succeduti in tema di ristori, sia per inserire il riconoscimento delle attività del settore tra quelle tutelate, sia per l'estensione della proroga della Cig.

La strada è ancora in salita, per un retaggio che stenta a riconoscere a quello degli Eventi lo status di Industria.

Ecco perché a breve partirà una campagna media con la voce di tutte associazioni che hanno aderito a #Italialive al fine di riaffermare che i professionisti dell’EVENTS & LIVE INDUSTRY sono pronti a ripartire. Lo sono sempre stati. Ora lo devono essere anche le aziende italiane: tornare a investire sugli eventi, tornate a brillare sul mercato nazionale e internazionale. L’Italia è un grande Paese, fatto di persone e imprese di valore. Non dimentichiamocelo mai!

#insiemepossiamosorprendere

 

COMMENTI

Eventi