Ferpi > News > Una campagna contro la dipendenza dal gioco

Una campagna contro la dipendenza dal gioco

19/12/2008

Apre SOS Gioco, il primo sportello on line per aiutare chi non riesce a venirne fuori, in collaborazione con l’associazione Saman.

“Il gioco è divertimento. Se non riesci a venirne fuori, c’è SOS Gioco”. Questo il pay off della campagna stampa che promuove il primo sportello on line contro la dipendenza dal gioco, campagna uscita in questi giorni a tutta pagina sui principali quotidiani nazionali.


In collaborazione con l’associazione Saman – specializzata nella cura delle dipendenze – SOS Gioco è uno strumento digitale dedicato alla prevenzione dei cosiddetti ‘fenomeni di gioco problematico’. È un sito dove è possibile avere consulenza, telefonica o in videoconferenza, con gli psicoterapeuti di Saman: perché “il gioco – come dice la campagna – per noi non è solo un gioco”.


Su SOS Gioco si possono trovare documenti, riflessioni e testimonianze relative al gioco d’azzardo, al suo fascino e ai suoi rischi. Inoltre, ci si può rivolgere a esperti che aiuteranno l’utente a capire se il gioco sta diventando un problema. Di fatto, è un punto di riferimento per essere informati su come affrontare difficoltà che spesso è impossibile superare da soli.


Una sezione è dedicata al questionario che aiuta a capire “che tipo di giocatore sei”. Le sei differenti tipologie di giocatore (Professionista, Sociale Costante, Sociale Adeguato, Antisociale, Evitante e Dipendente) sono liberamente tratte dagli studi di Cesare Guerreschi, presidente della S.I.I.Pa.C. (Società Italiana Interventi sulle Patologia Compulsive) e considerato uno dei principali esperti dei problemi collegati al gioco d’azzardo.


Il questionario presenta domande del tipo “Hai mai affermato di avere vinto soldi col gioco d’azzardo, quando in realtà avevi perso?” oppure “Ti sei mai sentito come se avessi voglia di smettere di giocare, ma non potessi farlo?”. Su 15 domande, se si risponde in modo affermativo ad almeno 5 di queste, è probabile che si abbiano problemi abbastanza gravi con il gioco d’azzardo, e un intervento terapeutico potrebbe essere necessario.


In sostanza, il sito e la relativa campagna di comunicazione (l’ingresso di un tunnel, con la scritta “Insert Coin”) risultano a nostro avviso piuttosto efficaci, specie per chi non ha ancora deciso se affidarsi ad aiuti esterni. La consulenza con SOS Gioco può essere on line (è necessario disporre di una webcam), telefonica in tempo reale, con appuntamento preso al numero verde o via mail, scrivendo all’indirizzo info@sosgioco.it.


Alessandro Dattilo – Redazione Cultur-e

COMMENTI

Eventi