Ferpi > News > A Gorizia le Rp “spiegano le vele”

A Gorizia le Rp “spiegano le vele”

13/04/2011

Relazioni pubbliche e sport, un tema poco esplorato ma al centro della professione. Presso la sede di Gorizia, dell’Università di Udine, si è tenuto un workshop, in cui _Nicola Davanzo_ ha parlato del ruolo sempre più importante che la comunicazione va assumendo nel mondo sportivo.

di Nicola Tatalo
Le Relazioni pubbliche vanno assumendo un ruolo fondamentale nella gestione e nell’organizzazione degli eventi sportivi. Del binomio Rp e sport se ne è parlato il 30 marzo scorso con gli studenti del Corso di Laurea in Relazioni Pubbliche dell’Università di Udine, nella sede di Palazzo Alvarez a Gorizia. Protagonista della giornata, Nicola Davanzo, addetto stampa di Luna Rossa Prada e fondatore dell’agenzia di comunicazione triestina, Numa Italia.
Incontro illuminante per gli studenti del Corso di Laurea in Relazioni Pubbliche dell’Università di Udine con sede a Gorizia. In occasione della conferenza Relazioni Pubbliche & Sport: un team inseparabile , tenutasi nella sede di Palazzo Alvarez il 30 marzo, gli studenti hanno avuto l’opportunità di incontrare Nicola Davanzo, addetto stampa di Luna Rossa Prada e fondatore dell’agenzia di comunicazione triestina, Numa Italia.
L’incontro, introdotto e moderato da Renata Kodilja, docente dell’ateneo, ha dato la possibilità ai numerosi partecipanti di confrontarsi con un giovane professionista con esperienza di alto rilievo a livello nazionali e internazionali. Nicola Davanzo, infatti, oltre ad aver partecipato alla 32^ Edizione della Coppa America e alla Louis Vuitton Pacific Series in Nuova Zelanda, ha fino ad ora seguito l’area comunicazione nel settore velico, stringendo contatti con i giornalisti del settore.
Dalle sue parole è emersa non solo una grande passione per la vela, ma soprattutto una dedizione totale per il lavoro di comunicatore nel mondo dello sport. Costantemente al seguito del team Luna Rossa, il suo entusiasmo continua a crescere dalla prima volta in barca, a soli 6 anni.
Durante l’incontro, Davanzo ha illustrato le diverse caratteristiche che deve possedere un addetto stampa di un team velico ed è emerso che i compiti da svolgere riguardano: il monitoraggio continuo e sempre aggiornato di tutte le azioni compiute durante la regata, la divulgazione immediata delle notizie, il contatto privilegiato con tutti i media e ovviamente con gli altri team. “La peculiarità dello sport della vela, rispetto a quelli più conosciuti, consiste nella presenza di poche riviste di settore e nel corrispondente numero esiguo di giornalisti specializzati”, ha concluso il professionista.
Stringere, mantenere e consolidare i rapporti con la stampa è il segreto di una comunicazione di successo.

COMMENTI

Eventi