Ferpi > News > Alla Iulm il 29 marzo un fondamentale convegno per il decennale di Rp

Alla Iulm il 29 marzo un fondamentale convegno per il decennale di Rp

09/03/2004
10 anni RP - tra il dire e il fareConvegno del decennale di RP29 marzo 2004 Aula Magna, Università IULMCon il supporto di Fondazione CariploIl convegno del 29 marzo, che celebra il decennale degli insegnamenti di RP alla IULM, rappresenta per le relazioni pubbliche in Italia molto piu' di un anniversario. La grafica dell'evento, accattivante, mostra una perla che occhieggia tra le valve di un'ostrica. Non so quale sia stato il pensiero che ha guidato l'art director nello scegliere questa immagine, ma a me vengono in mente due brevi riflessioni, in tema di perle. La prima è che la perla, come si sa, viene generata da una faticosa operazione di purificazione, che nelle perle coltivate viene indotta introducendo un corpuscolo estraneo nelle valve del crostaceo. L'ostrica, per un processo fisiologico, l'avvolge di una bava particolare che rende quel corpo, inizialmente sgradito, un gioiello madreperlaceo. Per anni le rp sono state un corpo estraneo al mondo accademico, il quale, pero', una volta "contaminato" da esse, ha saputo (processo non certo terminato, ma solo iniziato in qualche ateneo italiano) elevarle a livello di perle culturali.La seconda riflessione, forse anche questa non voluta dall'art director, ma legittima, ricorda una vecchia metofora in uso nella formazione: le perle sono l'immagine delle potenzialità  umane, delle abilità non sufficientemente valorizzate. Nelle aule non si trovano perle da aggiungere, si trova solo un pezzo di filo. Si potrà dire: poca cosa, un pezzo di filo in confronto alle alle perle. Ma cosi' come le perle sono la metofora delle potenzialità, il filo e' la metafora del metodo. E le perle sciolte, non valorizzate, di scarso interesse, una volta infilate in un filo, si trasformano in uno splendido colliè.Il convegno e' una ricca occasione per infilare le perle sciolte su un filo, in questo caso, un filo d'oro, tanti sono i relatori, tutti illustri, che il programma prevede. Auguri alla IULM e grazie ai colleghi che hanno consentito in questi dieci anni (alcuni non sono piu' con noi) di giungere in questo modo brillante a questi risultati.Enrico Cogno
Per consultare il programma del convegno scaricate il pdf cliccate quiPer leggere il programma direttamente dal sito Iulm, cliccate quiPer compilare il modulo di partecipazione cliccate quiIndirizzo e-mail del convegno: 10annirp@iulm.it

COMMENTI

Eventi