Ferpi > News > Anche gli eventi parleranno XPRL

Anche gli eventi parleranno XPRL

10/02/2004

Al via l'attività del chapter italiano di www.xprl.org, a cui è stato affidato il compito di sviluppare il linguaggio universale nel settore degli eventi di relazioni pubbliche

Intensa e produttiva la riunione svoltasi il 30 gennaio a Londra, nella sede di PRCA (Public Relations Consultants Association), che ha sancito l'ingresso ufficiale dell'Italia nel gruppo di lavoro internazionale che sta sviluppando le fondamenta dell'XPRL, il nuovo standard universale per la comunicazione informatica nel mondo delle relazioni pubbliche.La responsabile del progetto Alison Clark, reduce – insieme a Michael Ferland – dall'ottima presentazione organizzata da Ferpi a Milano lo scorso 17 novembre, ha salutato con entusiasmo il programma di lavoro illustrato da Diego Biasi, coordinatore del chapter italiano, e incentrato sul tema delle applicazioni di XPRL al mondo degli eventi."Il campo di interesse è vasto e articolato, perché abbraccia una casistica molto ampia che investe il mondo delle aziende, della cultura, dell'arte, della musica e del sociale. L'elemento sfidante è proprio questo: trovare la chiave di lettura comune intorno alla quale costruire un metalinguaggio utilizzabile su qualunque piattaforma informatica per permettere a tutti gli attori del processo di progettazione e organizzazione degli eventi di governarne il ciclo di vita risparmiando tempo e ottimizzando la trasmissione e la condivisione delle informazioni-chiave", spiega Biasi, direttore generale di Business Press, che coordina un team di professionisti Ferpi composto da Italo Vignoli, Michela Bondardo, Alfonso Scarano, Chiara Anteri e Valentina Pasolini, con il contributo di Carmelo Stancapiano, nello sviluppo del progetto la cui presentazione è prevista per la fine del 2004.Per rileggere i documenti dedicati al progetto XPRL.org, clicca qui e scorri la notizia: a fine articolo troverai molti link interessanti.     

COMMENTI

Eventi