Ferpi > News > Ancora su Bank of America: un commento all'articolo di Fabio Ventoruzzo della scorsa settimana

Ancora su Bank of America: un commento all'articolo di Fabio Ventoruzzo della scorsa settimana

15/03/2005
Un intervento di Bianca Frondoni all'articolo di Fabio Ventoruzzo: "Bank of America perde la privacy ma guadagna in comunicazione" pubblicato su questo sito la scorsa settimana:Cari colleghi, ho apprezzato l'efficacia e la precisione con cui, nell'ultimo numero di Ferpi News, è stata descritta la comunicazione di crisi di Bank of America nello specifico caso della perdita di dati personali dei propri clienti, ma francamente sono rimasta un po' delusa perché per chi segue le cronache finanziarie Bank of America ultimamente vuole dire qualcosa d'altro: e cioè il coinvolgimento in operazioni poco pulite che hanno riguardato segnatamente lo scandalo Parmalat.Tutto questo scusarsi per aver perso il controllo di dati personali mi pare, come dire?, un poco ridicolo, posto che stiamo parlando di una società che è accusata di aver partecipato ad una truffa da qualche miliardo di dollari a danno di tutta la comunità economica internazionale! E questo sia detto con rispetto per procedimenti giudiziari ancora in corso, ma anche per i lettori che scemi non sono: è questo tipo di consulenze, i cui risultati stranamente vengono diffusi in certi momenti, che danneggia limmagine della professionalità della nostra categoria.Ma forse ho capito male io, nel qual caso mi scuso e spero in un chiarimento.Bianca Frondoni

COMMENTI

Eventi