Ferpi > News > Behind Reputation

Behind Reputation

17/07/2012

Un blog totalmente dedicato alla reputazione, alla coerenza tra pensiero, parola e azione, aspetto fondamentale con cui ogni attività di comunicazione interna o esterna prima o poi deve necessariamente fare i conti. Ma soprattutto un canale di monitoraggio aperto alle interazioni con l’esterno.

Esattamente 20 anni fa, era il 3 giugno 1992, le cronache raccontano di una bambina canadese di soli 12 anni, Severn Cullis-Suzuki, che si presentò al Summit della Terra di Rio De Janeiro per chiedere ai 108 capi di stato presenti una maggior coerenza tra intenti dichiarati e azioni.
Il video di quel discorso, che non a caso oggi viene titolato sui social network come La bambina che zittì il Mondo per 6 minuti, mostra in maniera inequivocabile la convinzione di una giovane ragazza rispetto al tema della salvaguardia del suo mondo e lo stupore dei politici di fronte ad una richiesta imbarazzante per la sua semplicità: essere reputable, riuscire cioè a mantenere una coerenza tra il pensiero, la parola e l’azione.
Proprio come la piccola Severn-Suzuki, Behindreputation.com, il nuovo progetto editoriale lanciato dall’agenzia MyPR, non emette giudizi, ma osserva con passione il mondo di cui fa parte, in questo caso le attività, i casi e le campagne di comunicazione, ponendo la reputazione come aspetto fondamentale con cui ogni attività di comunicazione interna o esterna prima o poi deve necessariamente fare i conti.
La struttura editoriale del blog si declina in 8 rubriche tematiche scritte dai consulenti dell’agenzia ma anche da opinionisti, giornalisti, ricercatori e responsabili marketing e comunicazione di aziende, enti istituzioni.
Le rubriche – Comunicazione Molecolare, Reputometro, Discomunicazione, Qualche Riflessione, Prospettive Digital, Stralci del mattino, Tempo Reale, Hot&Not, che spaziano dalle media relations tradizionali alle digital PR, vedono un contributo continuativo da parte di importanti professionisti della comunicazione italiana come Antonio Noto, IPR Marketing – e Cosimo Finzi, AstraRicerche.
Dato rilevante il sito permette ed auspica un dialogo costante tra la comunità dei comunicatori, ma non solo, e la redazione del blog: utilizzando l’hashtag #reputazione su Twitter, è infatti possibile segnalare spunti di approfondimento o semplicemente esprimere la propria opinione su un determinato argomento.
Inoltre sul canale YouTube MY PR Channel è stata invece creata la playlist Behind Reputation, nella quale è possibile visualizzare il famoso video “La bambina che zittì il Mondo per 6 minuti" e che viene utilizzata come repository dei video più interessanti sul tema reputazione.

COMMENTI

Eventi