Ferpi > News > Blog Comunicazione

Blog Comunicazione

13/05/2010

Un sito fresco e giovane ricco di stimolanti contributi dedicati al mondo della comunicazione a 360°: dalla televisione all’arte, dalla comunicazione aziendale a quella politica con un’incursione anche nella psicologia. Da salvare tra i preferiti.

Non solo un blog, come reciterebbe il suo nome, ma un sito ricco di spunti interessanti. “Le differenze tra giornalismo partecipato, online review, webzine, blog, siti dinamici, aggregatori, social network, siti di social bookmarking, personal media, seeder e podcast sono sempre minori, e i contenuti internet tendono ora più che mai a una convergenza e una sovrapponibilità che sembrano portare direttamente verso quell’ubiquitous computing che secondo molti è il futuro della rete. Questo progetto ha deciso di dare evidenza sin dal proprio nome alla parola blog perché probabilmente è stato proprio il blogging il primo seme dei cambiamenti che stanno travolgendo il mondo della comunicazione.”
Blog Comunicazione vuole essere uno strumento per capire il presente e il futuro in quale la comunicazione professionale e quella prodotta dal basso abbiano la stessa dignità.
Pulita la grafica della home page e chiara la suddivisione nelle cinque sezioni principali:

mass media: una veduta del mondo della tv, della carta stampata, della telefonia e della radio per discutere linguaggi, tecnologie e implicazioni sociologiche dei media tradizionali;
pubblicità e marketing: advertising, marketing tradizionale ed alternativo, e tutto il mondo della comunicazione aziendale;
corporate image: corporate identity, immagine coordinata e molto altro;
comunicazione politica: un’incursione nel campo d’azione degli spin doctor per discutere delle campagne elettorali e delle scelte comunicative dei partiti e dei singoli politici e per comprenderne le strategie;
società e innovazione i social media, le frontiere dell’innovazione e i mutamenti della società dei consumi.

Particolari anche le rubriche: le 100 leggi, dedicata ai “100 principi tanto fondamentali da essere i pilastri sui quali si regge l’intero mondo della comunicazione e del design”; l’effetto von Restorff così chiamato dalla scienziata Hedwig Von Restorff che scoprì che ciò che ci colpisce in quanto inusuale e sorprendente ha una maggiore possibilità di essere ricordato, nella quale vengono ospitate pubblicità e artefatti comunicativi nei quali viene fatto ricorso a tale espediente e the Gestalt Effect in cui, “giocando con la percezione” si propongono una serie di illusioni ottiche e inganni percettivi, l’effetto Gestalt appunto.
Un sito interessante e curioso. Da tenere d’occhio

COMMENTI

Eventi