Ferpi > News > Brand-identity: anche una città è un prodotto da vendere

Brand-identity: anche una città è un prodotto da vendere

15/12/2004

Una campagna di brand-identity, portata avanti da un'agenzia di Rp con vari strumenti, tra cui anche quelli informatici: a essere lanciata è una città della Florida, Jacksonville. Cresce dunque la tendenza a estendere l'idea di brand a paesi e città: prima lo avevano fatto Pittsburgh, il Kentucky e l'Oregon.

Jacksonville, Florida, è salita alla ribalta delle cronache per l'uragano Frances e per una sentenza storica a proposito della guerra al tabacco. Ma la notorietà che è destinata a raggiungere grazie all'imminente Super Bowl urge un intervento di comunicazione poderoso. Tutti dovranno sapere dov'è Jacksonville, tutti dovranno conoscerne le caratteristiche e la storia. Jacksonville si appresta insomma a diventare un brand, in considerazione del fatto che il giorno più importante del football negli Stati Uniti è anche il giorno più importante per la pubblicità.
La macchina commerciale dunque si sta già muovendo e la Dalton Agency, per la somma di 91 mila dollari, è stata incaricata del lancio della cittadina della Florida. Al motto di "Jacksonville, dove inizia la Florida", la città statunitense verrà promossa e pubblicizzata con tutte le armi di cui la comunicazione dispone.
L'iniziativa di brand-identity è stata sviluppata sotto la direzione del sindaco, John Payton, il quale ha confessato di aver messo in atto tutte le strategie utilizzate per creare il brand della propria azienda di famiglia.Anche le città, insomma, sono prodotti da vendere. Soprattutto nel giorno in cui tutta l'America si ferma e chi non guarda il Super Bowl guarda i nuovi spot pubblicitari, sempre più raffinati e spettacolari.
Emanuela Di Pasqua - Totem

COMMENTI

Eventi