Ferpi > News > Che Banca!, Fiat e Intesa San Paolo primi nel passaparola online

Che Banca!, Fiat e Intesa San Paolo primi nel passaparola online

04/02/2010

Una classifica elaborata da Cesop attraverso l’analisi delle conversazioni in rete sul tema lavoro, uno dei principali oggetti di discussione online.

CheBanca! è l’azienda di cui parla di più la blogosfera quando discute di lavoro, seguita dal Gruppo Fiat e da Intesa Sanpaolo (vedi grafico sotto).
La ricerca promossa da Cesop Communication, sfruttando le potenzialità offerte da BlogMeter, innovativa piattaforma per il monitoraggio e la comprensione del passaparola online, ha consentito di analizzare la percezione che sul web 2.0 hanno le persone rispetto alle tematiche di lavoro e di stilare la classifica delle 50 aziende più citate in Italia.
L’analisi del tema lavoro si basa sulle conversazioni avvenute nei social media italiani (forum, blog, social network, newsgroup, etc.), nel periodo compreso tra agosto e dicembre 2009, su oltre 37.000 fonti selezionate e pertinenti per le tematiche prese in esame, per un totale di quasi mezzo milione di messaggi. La comprensione semantica dei contenuti ha consentito di individuare e di focalizzare la ricerca sulle discussioni più rilevanti relative al lavoro (quali stipendio, contratto, etc.), ma anche alla formazione, alla carriera in azienda e alla reputazione delle aziende in ambito risorse umane (ad esempio, le modalità di selezione).
Da una prima analisi a campione delle conversazioni, una parte delle discussioni riguardanti CheBanca! sono incentrate sui colloqui di selezione e quindi sullo scambio di esperienze tra i candidati; per il Gruppo Fiat si tratta invece più in generale di questioni sindacali, mentre per Intesa Sanpaolo di caratteristiche legate ai profili selezionati.
“La maggior parte delle aziende – sottolinea Eugenio Fava, partner di SemEdge, la società che ha personalizzato il sistema di analisi BlogMeter per il dominio in analisi – non ha ancora piena consapevolezza dell’importanza di quanto viene detto di loro sui social media”. “E invece dovrebbe avere un ruolo sempre maggiore nelle strategie comunicative di Employer branding, proprio perché la Rete è un luogo importante di discussione e di influenza reciproca.” aggiunge Daniele Maselli, partner di Cesop Communication.
Le fonti monitorate
Per rintracciare i post e i messaggi relativi al tema dell’employer branding, l’attività di monitoraggio è stata diretta verso:

le fonti dedicate al mondo del lavoro (quali, ad esempio, Studenti.it, It.Lavoro, forum.jobscrawler.it, etc);
le fonti dedicate a temi IT e tecnologia (quali, ad esempio, p2pforum, Ingegneri.info, blog Quintarelli, etc);
le principali comunità generaliste online (quali, ad esempio, Yahoo! Answers, al Femminile.com, Myspace, Facebook, etc).

Clicca qui per maggiori informazioni.

COMMENTI

Eventi