Ferpi > News > Clienti progettisti

Clienti progettisti

12/09/2006

Un nuovo modello di business si avvale delle opinioni dei consumatori in fase di sviluppo di nuovi prodotti.

Entrare a far parte di una Community online dedicata alle diete dimagranti è stato certamente remunerativo per Kathy Kearney, una signora cinquantaseienne che, oltre ad aver incontrato altre donne con lo stesso problema di sovrappeso, ha avuto modo di entrare in contatto con il gigante farmaceutico GlaxoSmithKline. Quest'ultimo sponsorizza la community ed è stato ben lieto di ricevere dalla donna e le sue amiche suggerimenti nell'imminenza del lancio su mercato di una nuova pillola dimagrante. Le signore hanno risposto a domande sul packacing, hanno fornito consigli su dove posizionare i punti vendita e, cosa più importante, hanno parlato con sincerità della propria battaglia con la bilancia.
Collaborando con Communispace Corp, una startup che ospita comunità private online, un crescete gruppo di aziende quali Glaxo, Kraft, Hewlett-Packard e Coty Inc., stanno imparando a usare il Web per avvalersi degli imput dei clienti. a chiave è creare veri legami tra i membri delle comunità attraverso attività individuali o comunitarie.
Communispace recluta esponenti di gruppi selezionati attraverso inserzioni email. Si va dai giovani tra i 18 e i 24 anni ricecrati da Coty ai fanatici della fotografia richiesti da Hewlett-Packard. A costoro viene chiesto di dedicare mezz'ora ala settimana a cinque differenti attività, come per esempio caricare foto delle loro dispense. In cambio ottengono dieci dollari in buoni acquisto, campioni omaggio e la possibilità di fare ascoltare la propria opinione. Communispace gestisce le comunità, ma i responsabili del marketing e i ricercatori delle aziende possono monitorare le attività ed entrare nelle discussioni in qualunque momento.
Tre anni fa, quando il gruppo Nabisco di proprietà di Kraft Food Inc, si stava scervelando su nuovi tipi di prodotti dietetici, scoprì chiedendo ai partecipanti online che il loro bisogno non era la privazione o la dieta ma più semplicemente il controllo di ciò che mangiavano. Nabisco ricambiò questa informazione producendo il 100Calorie Packs, piccole confezioni di crackers Oreos e Ritz. I risultati sono stati sorprendenti. l'anno scorso questa linea di prodotti ha portato nelle casse dell'azienda 100 milioni di dollari. La novità più importante di questo modello di marketing è che sovverte l'approccio tradizionale dall'alto verso il basso nello sviluppo dei prodotti grazie alla fattiva collaborazione dei futuri consumatori.
Emanuela Di Pasqua - Totem
 

COMMENTI

Eventi