Ferpi > News > Comunicare con le sponsorizzazioni

Comunicare con le sponsorizzazioni

30/10/2014

Sono ancora utili le sponsorizzazioni come strumento di comunicazione? Serve ancora essere sponsor di un evento sportivo o di un festival musicale? Conviene sponsorizzare una squadra di calcio? Sono alcuni dei quesiti a cui risponderà _Leonardo Nobler_ nel corso Ferpi _Comunicare con le Sponsorizzazioni_, in programma giovedì 6 novembre a Roma.

di Leonardo Nobler
Sono ancora utili le sponsorizzazioni come strumento di comunicazione per le imprese? Serve ancora a qualcosa essere sponsor di un evento sportivo o di un festival musicale? Conviene sponsorizzare una squadra di calcio?
A leggere le cronache di questi giorni sembrerebbe proprio di no! E’ un fatto senza precedenti che il campionato di calcio di serie A presenta ben 7 squadre senza sponsor. Uno dei titoli che commentavano l’edizione appena terminata di Miss Italia era Fuga di sponsor da Miss Italia mentre quelli presenti al Festival Internazionale del Cinema di Roma appena concluso si potevano contare sulle dita di una mano.
La deduzione immediata che si può fare è che le sponsorizzazioni stanno morendo. In realtà la questione è ben diversa. All’estero, ad esempio, c’è chi sta valutando addirittura di farne a meno. Il Barcellona FC sembrerebbe infatti intenzionato a “liberare” la propria maglia dal marchio Qatar Airways già a partire già dalla prossima stagione. Dall’altro lato del mondo invece, sempre restando in tema di linee aeree, Emirates ha appena comunicato di essere diventata sponsor degli Australian Open.
Qual è quindi la situazione reale delle sponsorizzazioni? Ritornando al nostro paese, quello che sta realmente morendo è il vecchio modo di intendere le sponsorizzazioni. Pensare di ricompensare uno sponsor che investe molti soldi (diversi milioni di euro, come chiedono le squadre di calcio di serie A) con l’esposizione del proprio marchio sulla maglia e un po’ dove capita, in giro per il campo è, senza alcun dubbio, un approccio da veri temerari.
Le sponsorizzazioni moderne, o meglio ancora, contemporanee sono, e devono essere, basate su un sistema di benefit totalmente diverso. Un sistema che può anche comprendere benefici relativi alla visibilità di marchio ma non considerarli l’elemento centrale dell’accordo Sponsor-Sponsee.
Quello di cui parleremo nel corso Comunicare con le sponsorizzazioni, che si svolgerà a Roma il prossimo 6 novembre è proprio questo: cosa sono diventate le sponsorizzazioni oggi e quali saranno gli scenari all’interno dei quali sponsor e sponsee si troveranno a collaborare in un prossimo futuro.
Nel corso della giornata di formazione dedicata alle sponsorizzazioni sarà possibile apprendere i metodi e le tecniche di gestione di un progetto di sponsorizzazione attraverso l’analisi di casi concreti, nazionali ed internazionali.
Una particolare attenzione sarà inoltre data all’approfondimento di temi contemporanei, come l’utilizzo della sponsorizzazioni nell’arte e nel restauro (Art Bonus), e quelli che ci toccheranno a breve, come l’entrata degli sponsor nelle scuole.
In conclusione, si analizzeranno gli strumenti di rendicontazione utilizzati nel settore e le modalità con cui è possibile misurare in modo accurato l’efficacia e l’efficienza di una sponsorizzazione.
Sarà inoltre possibile al termine del corso scegliere, assieme all’aula, un progetto di sponsorizzazione proposto e realizzato da un partecipante ed analizzarlo sulla base di quanto discusso durante la giornata.
Per informazioni ulteriori, costi e iscrizioni scrivere a casp@ferpi.it.

COMMENTI

Eventi