/media/post/z5eua3q/fotografi-in-trincea-la-grande-guerra-negli-occhi-dei-soldati-senesi.jpg
Ferpi > News > Comunicare la storia è valorizzare l’identità di un territorio

Comunicare la storia è valorizzare l’identità di un territorio

15/12/2016

Fabiana Callai

Si svolgerà a Cagliari, dal 17 al 30 dicembre, una serie di eventi culturali facenti parte del più ampio progetto comunicativo, “La Guerra a Fuoco”, organizzata dall’Associazione Culturale CMSC, con il patrocinio di Ferpi, della Presidenza del Consiglio dei Ministri, della Fondazione Banco di Sardegna, del Comando Militare Esercito Sardegna e Rotary Club di Cagliari.

La  Guerra a Fuoco è la grande Guerra  comunicata attraverso immagini e narrazioni  e dove lo storytelling è molto di più di una formula giornalistica o politica degli ultimi tempi.  Nel nostro caso mette a confronto gli eventi con le loro interpretazioni contrastanti, quella che Eric Hobsbwam ha definito come “invenzione della tradizione, ossia un insieme di pratiche, in genere regolate da norme apertamente o tacitamente accettate e dotate di una natura rituale o simbolica, che si propongono di inculcare determinati valori e norme di comportamento ripetitive nelle quali è automaticamente implicita la continuità col passato. Di fatto, laddove è possibile, tentano in genere di affermare la propria continuità con un passato storico opportunamente selezionato”.

Un rito quello dello storytelling che, formalizza valori, ma che è soprattutto un comunicare attraverso racconti o un raccontare storico capace di emozionare  attraverso la creazione di rappresentazioni  testuali, visive, sonore e percettive. Generare simulazioni del reale che diventano il reale.

La Guerra a fuoco nasce da un unico filo conduttore che lega il raccontare storico dell’evento e il suo fattore temporale considerato.  Mettere a fuoco  attraverso la macchina fotografica immagini e racconti e il  fuoco incrociato della Grande Guerra.

Attraverso il raccontare storico ci  si trova infatti emozionalmente catapultati indietro nel tempo durante la Prima Guerra Mondiale e dove la proiezione di alcuni filmati inediti del primo conflitto mondiale ritrovati presso i National Archives di Washington e presso l’Imperial War Museum di Londra, ci immergono in una simulazione del reale che diventa reale. Dove un Territorio Comunica la sua Storia, la sua identità.

Scarica la locandina.

Scarica la copertina.

COMMENTI

Eventi