Ferpi > News > Digitale: comunicare il lusso Made in Italy nei Paesi emergenti

Digitale: comunicare il lusso Made in Italy nei Paesi emergenti

03/04/2014

Una panoramica sul mondo dei social e lo stato dell’arte della comunicazione dei brand del lusso italiani nei Paesi emergenti. È il tema affrontato _Deborah Zorzi,_ laureata in _Strategie di Comunicazione_ all’Università degli Studi di Padova, con una tesi sul tema, con relatore _Marco Bettiol_ e correlatore _Giampietro Vecchiato,_ di cui presentiamo un abstract.

di Deborah Zorzi
Il social media marketing è diventato ormai un punto fondamentale nella strategia comunicativa adottata dai brand per creare relazioni con i propri consumatori. Spesso, quando pensiamo ai social media, pensiamo a quelli che siamo soliti utilizzare, primi fra tutti Facebook e Twitter. Ampliando lo sguardo a livello globale, però, troviamo un universo digitale a volte completamente differente: i Paesi emergenti, in particolar modo, hanno sviluppato delle reti sociali a sé stanti, che è fondamentale conoscere per quelle aziende coinvolte nei mercati internazionali, come i marchi Made in Italy del lusso.
Nel lavoro, è stato preso in esame il comportamento digitale di alcuni fra i più importanti nomi dell’eccellenza italiana nel settore dei prodotti d’alta gamma verso i BRIC, scelti sia per il loro ruolo cruciale nel mercato del lusso, sia per il loro sviluppo esponenziale nell’utilizzo del web e delle sue piattaforme.
La Cina, la patria del microblogging, che ha visto svilupparsi al suo interno un sistema di social media parallelo a quello occidentale, ma con delle caratteristiche del tutto nuove.
L’ India con le sue diversità interne, che rispecchiano la società indiana, e cercano un equilibrio tra l’ostentazione del lusso e la conservazione dei valori tradizionali.
La Russia, che presenta un popolo affezionato allo stile italiano ed un forte sistema locale di social network, a cui fa capo Vkontakte.
Per ultimo il Brasile, il mercato online più socialmente attivo e culturalmente simile al nostro.
Per ogni Paese sono state analizzate le strategie di social media marketing e di social commerce adottate dai marchi italiani, per valutarne il successo o le occasioni mancate, in questi mercati oggi sempre più importanti per il Made in Italy del lusso 2.0.
Clicca qui per scaricare l’articolo completo.

COMMENTI

Eventi