/media/post/9c75v8b/meta.jpeg
Ferpi > News > Facebook diventa Meta e annuncia novità sui gruppi

Facebook diventa Meta e annuncia novità sui gruppi

#TaccuinoDigitale

10/11/2021

Valentina Citati

L’annuncio non è passato inosservato: la società che possiede le più popolari piattaforme web Facebook Instagram, Whatsapp e Oculus cambia nome in Meta per svincolarsi dal suo “figlio” più ingombrante e problematico. Vediamo cosa c’è dietro questa scelta e le novità in arrivo per gruppi.

Cambio di immagine e valori

Le numerose polemiche che hanno investito Facebook negli ultimi tempi (dal trattamento dei dati, la mancanza di censura o all’opposto per l’eccesso di censura, le rilevazioni di dipendenti o ex dipendenti, le accuse di contribuire al dilagare della disinformazione) hanno reso il nome della piattaforma sempre più ingombrante per il gruppo che possiede tutto l’universo di app oggi altrettanto famose quali Whatsapp e Instagram. Cambiare nome alla società Holding significa, quindi, liberare le altre aziende che fanno parte del gruppo da quelle accezioni negative che a volte (e ultimamente sempre più spesso) la parola “Facebook” porta cos’è.

Perché Meta

Meta è la contrazione di Metaverso termine ultimamente usato di frequente e che secondo il fondatore Mark Zuckerbeg “sarà il successore di Internet mobile. Saremo in grado di sentirci presenti come se fossimo proprio lì con le persone, non importa quanto siamo distanti. Saremo in grado di esprimerci in nuovi modi gioiosi e completamente immersivi”. In altre parole il papà di FB si vede in futuro non più e solo come una società di social media ma come “un’azienda che costruisce tecnologia per connettere le persone” puntando a rimanere saldamente leader dell’innovazione in campo tecnologico.

Una nuova strategia pubblicitaria

Dietro all’annuncio del cambio di nome ci sarebbe anche la volontà di arginare il crollo nel terzo trimestre a causa delle nuove caratteristiche di privacy di Apple spingendo i brand a svolgere la maggior parte del loro business direttamente all'interno dei social. In tal modo gli utenti possono essere tracciati all’interno delle piattaforme social con dati di prima parte. Meta, così, permette ai marchi di tracciare i dati sul comportamento degli utenti e di aprire vetrine in-app; sta inoltre puntando sulle nuove possibilità di pubblicità nel metaverso e il live shopping.

Novità in arrivo per i gruppi

Facebook/Meta continua ad investire sui gruppi accrescendone le caratteristiche e gli strumenti a disposizione e pensando di estendere alcune funzionalità quali lo shopping interno e la raccolta fondi. Ecco le principali novità annunciate durante il Facebook Communities Summit:

  • Sarà possibile personalizzare il proprio gruppo con font, colori ed emoji

  • In test la possibilità di creare uno shop interno in cui vendere i propri prodotti, oltre alla possibilità di fare raccolte fondi per sostenere il gruppo

  • In test la possibilità di creare dei sotto-gruppi in cui è possibile discutere di argomenti specifici, anche a pagamento

  • In roll out una nuova tipologia di esperienza, che favorisce la creazione di una community anche per le Pagine usando gli stessi strumenti a disposizione dei gruppi.

È evidente, quindi, il tentativo di utilizzare l’interazione orizzontale dei gruppi e delle communities per facilitare la monetizzazione dell’esperienza per i brand rimanendo all’interno della piattaforma.

 

 

 

 

COMMENTI

Eventi