/media/post/t7gh5pg/ed.jpg
Ferpi > News > Fare rete per la sostenibilità

Fare rete per la sostenibilità

#ValoreCondiviso

06/12/2018

Rossella Sobrero

Crescono le reti di imprese sostenibili e i network multistakeholder che operano in diversi territori che, durante la settima edizione nazionale de “Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale”, si sono confrontate sulle modalità per promuovere l’Agenda 2030 presso le imprese dei loro territori e rendere concreta l’adesione ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile. Il commento di Rossella Sobrero per la sua rubrica #ValoreCondiviso.

In un mercato che chiede alle imprese un maggiore impegno per la sostenibilità, crescono le reti di imprese sostenibili e i network multistakeholder che operano in diversi territori.

Anche se hanno forme organizzative diverse, queste reti hanno un obiettivo comune: diffondere tra gli attori locali la cultura della sostenibilità.

Le reti più conosciute sono: Alessandria Sustainability Lab (Alessandria), Animaimpresa, (Udine), Anima per il sociale nei valori d’impresa (Roma), ETIClab (Genova), Figli del Mondo (Rimini), Aziende Modenesi per la RSI (Modena), Impronta Etica (Bologna), ResponsabItaly (Cosenza), Rete Innovazione Sostenibile (Verona), Veneto Responsabile (Padova).

Durante la settima edizione nazionale de “Il Salone della CSR e dell’innovazione sociale” (Milano, Università Bocconi, 2 e 3 ottobre 2018) queste organizzazioni si sono confrontate sulle modalità per promuovere l’Agenda 2030 presso le imprese dei loro territori e rendere concreta l’adesione ai 17 Obiettivi di sviluppo sostenibile. Il risultato di quanto emerso da questo confronto sarà presto disponibile sul sito del Salone della CSR.

Fare rete per la sostenibilità è certamente un impegno ma rappresenta soprattutto un’opportunità per le organizzazioni che ci credono. Anche questo è #ValoreCondiviso.

COMMENTI

Eventi